Set 12

Siracusa: resoconto di domenica 11 settembre 2016

Ippodromo del MediterraneoBe My Whisper detta la sua legge e Tabarca trova il riscatto. Be My Whisper centra subito il bersaglio all'Ippodromo del Mediterraneo. Alla prima uscita sul tracciato siracusano, il figlio di Le Vie dei Colori dimostra grande adattabilità alla pista e si assicura un posto in prima linea per il’handicap principale “C”, Premio Nastro d’Oro di Sicilia atteso per il 25 settembre. In cabina di regia Sebastiano Macca grazie al quale, ai 250 metri dal traguardo, il portacolori di Sebastiano Melita cambia azione, attacca e di forza passa il leader della gara Kastini, che viene arginato al posto d’onore. Risale per la terza moneta Zaiman, che chiude la terna di questa condizionata, Premio Palma De Minorca, che ha imnpegnato gli anziani sui selettivi 2100 metri della pista piccola. Dedica il successo del suo nuovo allievo, Be My Whisper appunto, l’allenatore Vincenzo Caruso al caro amico Sebastiano Sortino, proprietario di cavalli scomparso prematuramente e, oggi, ricordato anche da fantini e operatori ippici siracusani con un minuto di silenzio.Intanto il trotto, nel suo penultimo convegno al Mediterraneo, festeggia la rivincita di Tabarca. Dopo il secondo posto, ottenuto all’ultimo ingaggio, quando l’allievo di Antonio Cusumano si pone alle spalle di Trossa Lung, oggi vola facile al traguardo. Perde anche la piazza d’onore la “Trossa” di Giuseppe Zanca che sale sul terzo gradino del podio, mentre il secondo posto viene occupato da Tinca del Pri.

Questa news è stata letta 137 volte dal 12 Settembre 2016