Set 23

Capannelle: DERBY ITALIANO TROTTO 24 settembre

Capannelle Trotto DerbyDERBY ITALIANO TROTTO - SISAL MATCHPOINT: TRE BATTERIE PER SCEGLIERE I PROTAGONISTI DELL’EDIZIONE NUMERO 89° Cresce l'attesa per l'evento clou del trotto a Roma Ufficializzati, questa mattina, i partenti delle batterie dell'89° Derby Italiano del trotto Sisal Matchpoint nonché delle batterie delle Oaks del Trotto che, a partire da quest’anno, hanno adottato la formula di preselezione.
Dopo le rinunce di Unno del Duomo, già apparso poco incisivo nella prova di preparazione, e di United Roc, che ha optato per le Oaks, sono 26 i cavalli al via nelle tre batterie che si svolgeranno sabato 24 settembre. Di questi 14 potranno partecipare al Derby.

Entriamo allora nel dettaglio dei partenti nelle singole batterie del Derby:

Batteria A
Unicka, la bellissima saura da Love You (sc. Wave, Erik Bondo), affronta per la prima volta una prova “open”, esattamente come era nelle intenzioni del suo team e, nonostante questo, per quanto ha fatto vedere, deve essere la prima scelta. Uma Francis (sig. Roberto Bonvicini, Giancarlo Baldi) ha iniziato la sua esperienza nel circuito classico l'anno scorso con il secondo nel Gran Criterium ed ha proseguito sempre ad alti livelli conquistando, tra l'altro, il successo nel Nazionale e, forte del miglior numero, non dovrebbe fallire la qualificazione, cui ambiscono con grandi chances anche Universo d'Amore (sc. Di Ur, Mauro Baroncini) - nella foto - sulla pista eccellente secondo nell'Allevatori dello scorso anno e piaciuto nel Marangoni, dove ha inseguito alla grande dopo errore iniziale, ed Urali Op (sig.ra Dorotea Cortina, Antonio Greppi), che può contare su una iper selettiva esperienza francese. Il nome nuovo, o quasi, del circuito classico, è il potente Ultra Wind Bi (ancora Bondo trainer per i colori della scuderia Cumana Group), che va fortissimo e punta anche lui a strappare, con ottime possibilità, il biglietto per la finale.

Batteria B
United Love (sig. Labordus Nils, Hans Bot) si è confrontato con i migliori tre anni internazionali ottenendo buoni risultati ed è l'indiscutibile favorito di questa batteria con ambizioni importanti anche per l'atto conclusivo. La migliore degli altri è la scattante Ursa Caf (sig. Alfredo Lanzillo, Pasquale Esposito jr.), vincitrice del Gran Criterium Filly, del Città di Napoli e del Campionato Femminile: l'allieva di Antonio Esposito 90 dovrebbe trovare presto la corda e da lì potrà costruire la sua corsa, decidendo se correre in avanti o optare per un meno dispendioso schema di rimessa. Terza forza Usago Luis (sc. My Horse, P. Billard), più per gli attestati classici, davanti ad Uno dei Bar (sc. 4 A.b. Sas di R. Bruera, Alessandro Gocciadoro), che ha dimostrato di andare fortissimo ma deve ancora superare l'esame di... ammissione con i migliori. Attenzione anche a Unique Dream Bar (sig. Edoardo Guida, Santo Mollo) che ha lasciato la più facile opportunità nelle Oaks per confrontarsi con i migliori.

Batteria C
Indiscutibile qui il ruolo di grande atteso per Urlo dei Venti (sig. Stefano Simonelli, Manuele Matteini), già a segno sulla pista nel gran premio Allevatori, recente splendido vincitore del Marangoni e “graziato” dal miglior numero. Ubertino Grif (sc. Horses Our Passion, Alessandro Gocciadoro) è il vincitore di Elwood Medium e Terme ed ha avuto tanta sfortuna a Torino, dove è ancora quarto dopo corsa impossibile, per cui lo preferiamo a Unicorno Slm (sig. Fiorenzo Beltrami, Holger Ehlert) che può essere tutto o niente: l'Unicorno visto a Torino ha deluso gravemente, ma quella performance, come si usa dire, è stata “troppo brutta per essere vera”, per cui, se la versione del figlio di Love You sarà quella svedese, beh, occhio... Attenzione poi al neo allievo di Gennaro Casillo Usque Dl (sc. Angelico), che ha già un paio di piazzamenti classici nel suo palmarès.

DA QUEST’ANNO BATTERIE DI QUALIFICA ANCHE PER LE OAKS
Se sono “soltanto” 26 gli aspiranti alla finale del Derby (14 in finale), nelle batterie delle Oaks si daranno battaglia ben 36 femmine, divise in tre batterie di 12 partecipanti. Vediamole nel dettaglio:

Batteria A
United Roc (sc. Sant'Eusebio, Tiberio Cecere) non è nel suo miglior momento (viene da due rotture), ma è senza dubbio la più “blasonata” del gruppo, forte dei successi nell'Allevatori Filly e nell'Italia nonché dei secondi posti in Gran Criterium e Nazionale. Inoltre ha anche il numero giusto per andare davanti e giocarsela in testa. Da quando ha cambiato allenatore, Urgania (sc. Pink & Black, Alessandro Gocciadoro) va un po' a corrente alternata ma resta una base importante della corsa insieme alla ben messa Utopia Trio (sc. Trio, Mattia Orlando), eccellente all'ultima, ed alla qualitativa Ultima Donna (sc. Bolgheri), altra allieva di Alessandro Gocciadoro affidata nella circostanza ad Enrico Bellei. Tra le altre, non vanno trascurate la cresciutissima Unbelievable As (sc. Niss, Holger Ehlert) e Uma Dany Grif (sc. Varenne Futurity, Massimo Finetti).

Batteria B
Unica Gio (Stall Courant Ab, R. Liljendahl) è alla sua prima uscita italiana ma in Svezia, seppur fallosa all'ultima, ha dimostrato di andare veramente forte vincendo alla grande, in un notevole 1.12.6, la finale della Breeders Course 3 Years Old. Se poi aggiungiamo che è figlia di Donato Hanover e Ilaria Jet, quest'ultima madre di Tony Gio e Victor Gio... Indubbia protagonista di questa batteria, quindi, sarà Unica, ma Utopia Luis (sc. Pol Stars, Holger Ehlert) punta anche lei ad un buon risultato unitamente a Ulia Caf (sc. Super Fantastica, Francesca Croce), sacrificata però dalla seconda fila, ed all'enigmatica ma dotata Unique du Kras (sig. Leonardo Cecchi, Alessandro Gocciadoro). Da seguire anche Ua Huka (sc. Indal, Massimo Compagno), che ha la pole ed è in crescita, ed Ulma, in pista per i gloriosi colori della scuderia Louisiana e la guida Andrea Guzzinati.

Batteria C
Unison Kronos (sig. Jean Mary Saguin, Stephanie Lepetit) è seconda nel Marangoni Filly al termine di un avvincente testa a testa con Unicka e questa volta sembra potersi giocare una chance molto importante. Ovvia la preferenza per la figlia di Donato Hanover, cui vanno fatte seguire Una Bella Gar (sig.ra Rita Dorotea Cortina, Antonio Greppi), veloce, di mezzi e già distintasi anche in Francia, ed Upupa Rl (sc. Natalino '96, Holger Ehlert), che vanta ben tre piazzamenti classici, tra cui il secondo nell'Allevatori Filly, ed era piaciuta tanto nella volata record di Cesena prima di un deludente Marangoni Filly. Tra le altre, vanno segnalate Upper Dany (sc. Sa. Fra. Fas., Team Minopoli), la vincitrice del premio Anact disputato nell'ottobre dello scorso anno e poi quarta nello Stabile a primavera, e la positiva Unica del Rio (sc. Horses Our Passion, Alessandro Gocciadoro).

Clicca qui per i partenti

Questa news è stata letta 246 volte dal 23 Settembre 2016