Set 26

Merano: resoconto Meeting 77° Gran Premio

Merano Galoppo SaltoIl ceco Mazhilis vince a sorpresa il 77° Gran Premio Merano Alto Adige S’era detto che era un Gran Premio senza un favorito chiaro, senza solidi punti di riferimento, e tale è stato. Ha vinto Mazhilis, outsider pagato a 32, scappato via sull’ultima piegata e coraggioso nel difendersi dall’assalto del francese Allen Voran e dell’irlandese Alelchi Inois. Il Gp torna in repubblica Ceca dopo una corsa zeppa di colpi di scena, dalle cadute iniziali del tedesco Falconettei e di Dominato a quella, sull’oxer, del francese Chiffre d’Affaires mentre provava la fuga.
Colori targati Koei Dent, training Vana sr al terzo successo dopo i due di Alpha Two nel 2013-14, in sella il venticinquenne Jan Kratochvil: il fantino ceco ha atteso il momento per muovere prima dell’ultima curva quando si è lanciato verso il trionfo. Reveley su Allen Voran ha dato la sensazione di poterlo riagganciare ma così non è stato, Ruby Walsh su Alelchi è rimasto in quota senza tuttavia riuscire a interferire. Quarto Fafintadenient e quinto Alcydon Fan a distanza, niente da fare per High Master calato alla distanza e infine sesto, poi Larsen Bay e Nelly Darrier, fermato Alpha Two lontano da quello di un tempo.
Nelle due altre corse di gruppo della giornata, altri successi cechi con Kifaaya (Corsa Siepi dei 4 Anni- Trofeo Il Pido) e Santo Cerro (Gran Criterium d’Autunno-Trofeo Pardubice).
*****
Sabato 24 settembre
Il ceco Brog Deas domina il Nazioni Mighty Mambo nel Nazioni con giallo
Due erano le corse di spicco nella giornata di vigilia al Gran Premio Merano Alto Adige: un trofeo ha preso la strada per la repubblica Ceca, l’altro è rimasto in casa dopo un finale-giallo.
Netta nella Gran Siepi di Merano la supremazia del ceco Brog Deas, allievo di Holcak che lanciato da Matusky ha fatto il bello e il cattivo tempo lasciando agli altri a giocarsi il secondo posto, appannaggio di Notti Magiche su Chiaromonte.
Nel Premio delle Nazioni-Crystal Cup, solo in tre all’arrivo: ha tagliato il traguardo per primo Gallo’s Star, retrocesso successivamente per errore di percorso. Caduti gli attesi Martalin, Arman e Allycat, fermato Cherwick e ritirato Triangle d’Or, alla fine l’alloro è stato appannaggio di Mighty Mambo per l’interpretazione di Pastuszka e colori e training di Favero davanti a Nilas.
Nella altre corse successi di pettacolo, Toward Glory, High Explosive, Mychoon e High Pitch.

Questa news è stata letta 253 volte dal 26 Settembre 2016