Set 30

Capannelle Galoppo: le corse di domenica 2 ottobre

Premio Roma Capannelle 2014Tornano le listed alle Capannelle. In campo le femmine che puntano al Lidia Tesio, duello ad alto livello, mentre il Villa Borghese anticipa il Roma, ma anche il Jockey Club Ecco una splendida domenica che continua i pomeriggi di alto profilo cui ci aveva abituato la prima parte del mese di settembre. Anzi, introduce la meravigliosa sequenza di 40 giorni che inizierà il 23 ottobre con la giornata super del Lidia Tesio, del Ribot, del Pandolfi e dello Scheibler. Innanzitutto è importante ricordare che la prossima festività, domenica 9 ottobre, a Capannelle si correrà si ma al trotto e in grande stile perché quello sarà il pomeriggio del Derby, il nastro azzurro di trotto. In maggio il derby di galoppo, in ottobre il derby di trotto ma sempre alle Capannelle dove si effettua la grande selezione. Questa domenica comincia, in maniera tradizionale e canonica, l’avvicinamento appunto al Lidia Tesio che è l’ultimo summit Europeo sul doppio chilometro per le femmine. Per arrivare al gruppo uno, ospite straniere a parte ovviamente, si può forse anzi si dovrebbe transitare dal premio Archidamia a 21 giorni e sullo stesso tracciato e ovviamente distanza. Una sorta di prova generale che avviene nel nome di una campionessa che è vanto assoluto per il nostro allevamento. Archidamia fa parte di quella generazione straordinaria di campioni che ha illuminato il turf italiano e internazionale tra la fine degli anni 20 e la fine degli anni trenta: Ortello, Crapom, Donatello e naturalmente Nearco ma anche Archidamia. Femmina eccezionale allevata dalla Razza del Soldo dei fratelli Crespi dominò la stagione 1936 ed anche quella 35 perché furono suoi in sequenza il Gran Criterium, l’Elena, il Parioli, le Oaks, il derby, l’Italia e il Milano. Pazzesco, le quattro classiche nel carniere e fu anche l’ultima a riuscire nella impresa. Nel suo nome le “ragazze” che sperano di andare al Lidia Tesio si daranno battaglia anche per rinverdire i fasti di altre femmine, la corsa ovviamente è rigorosamente rosa, come Quiza Quiza Quiza oppure Turfrose e Bardonecchia ovvero tre campionesse con la maiuscola. La edizione 2016 ci dice che al via saranno in cinque ma di valenza assoluta. Infatti ha scelto proprio questa listed per effettuare la sua ricomparsa in Italia Sound of Freedom capolista rosa della scorsa stagione. La cavalla della Effevi ha tentato carriera in Inghilterra ed ora riprova nel nostro paese con obiettivo dichiarato proprio il Lidia Tesio ma trova sulla sua strada Responsibleforlove che in primavera sembrava poter essere la reginetta della generazione e che adesso si rimette in marcia. Scontro di alto profilo reso ancor più nobile dalla listed winner Aury Touch cosi come dalla piazzata di Elena Eternity Star e dalla consistente Plein Air. Una gran bella corsa niente da dire. Non soltanto la listed nel nome di Archidamia nel pomeriggio che Capannelle regala ai suoi appassionati ma anche un’altra listed tradizionale trampolino, il Villa Borghese che ricorda anche in Francesco Cadoni una preziosa colonna del vecchio indimenticato Jockey Club. Dal Villa Borghese, tre anni e oltre, si può allungare (la corsa è sui 2200) verso il successivo Jockey Club, la corsa, oppure scalare di un furlong e attendere il Roma sul tracciato ai primi di novembre.Albo d’oro ricco di bei nomi, se andiamo appena un pochino indietro addirittura dei campionissimi come Altieri, Rakti e Timboroa ( tutti super anche all’estero) ma non si scherza anche con gli altri come ad esempio Turati, Once More Dubai, Lord Chaparal, Cleo Fan. Insomma una corsa che porta lontano e che lancia oltre ovviamente a premiare di suo. Chi la animerà questa volta ? Saranno in otto e tutti di buon conio e spessore: Bharuch, Cosmelli, Jalapeno, Lanoso, Quelindo, Refuse to Bobbin, Right Connection, Shocking Blu. Al vincitore il compito di tentarepoi in pattern. Non solo le due listed ma anchealtre due belle occasioni di selezione e di lancio. Ad esempio il premio Le Marmore, una condizionata oggi e in fondo dal conio non antico ma in passato anche listed,porta sempre dritto al successivo Berardelli anche se adesso, con opportuno aggiustamento del calendario, la sequenza più aurea è diventata Campobello e appunto Berardelli. Sempre sulla distanza dei 1800. Seguiamolo con attenzione questo Le Marmore perché si può nascondere anche il cavallo importante: Dubai Dream, Gran Pierino, Holy Water, Lunastorta, Prince Red. Uno sarà buono.In fondo potrebbe accadere anche nella condizionata sul miglio che tra gli altri ci segnala ottimi cavalli come Brex Drago, Saint Bernard, Amintore, Mujas, Irishman mark mentre alle quattro corse citate si aggiungono anche due perizie che come sempre metteranno a buona prova la capacità di lettura degli appassionati mentre le distanze delle corse della giornata andranno dai 1400 ai 2200 e per cinque volte sarà padrona la pista grande con i suoi selettivi 800 metri di dirittura. Questa domenica come sempre e con sempre maggiore successo sarà pronta ad accogliere il pubblico la Terrazza Derby con il suo speciale lunch cosi come molto frequentato dai bambini sarà ovviamente il parco giochi nella nuova e ricca collocazione nel giardino dell’ospitalità. Questa sarà anche la domenica dell’Arco di Trionfo, il summit parigino del galoppo mondiale,che per ogni autentico turfman è il momento più alto della stagione e dell’anno. Tutti potranno seguire comodamente le fasidi tutte le corse parigine grazie ai tantissimi monitor in ogni punto dell’ippodromo. Buon doppio divertimento!
Qui i Commenti e i Pronostici della giornata

Questa news è stata letta 298 volte dal 30 Settembre 2016