Ott 3

Arcoveggio: resoconto di domenica 2 ottobre 2016

Ippodromo BolognaPer Unique Gar primo clou in carriera Tre anni in bella vista domenica all’ippodromo dell’Arcoveggio, con un folto plotone di esponenti della leva 2013 impegnati nel complesso schema ad handicap, sulla selettiva distanza del doppio chilometro, un solo binomio al secondo nastro e diffuso equilibrio allo start dove Ultra Mark, Unique As e la ben situata Unique Gar si dividevano i favori di un difficile pronostico.
Alla giravolta Unique Gar al comando respingendo Ushuaia Bi, mentre al largo si profilava Uragano dei Lady che Antonio Greppi portava sulla battistrada per ottenere un insperato free way e condurre liberamente sull’accondiscendente avversaria. Nessuna variante lungo il percorso, ad eccezione del tentativo esterno di Ultra Mark e di Urla D’Ete presto naufragato, ed appena in dirittura, Uragano tentava la fuga ma doveva inchinarsi alla maggior freschezza di Unique Gar, guidata con la consueta sagacia tattica da un ispirato Gocciadoro e vincitrice del suo promo clou in 1.16.3, mentre un comunque coraggioso Uragano salvava la piazza d’onore dal finish di Ushuaia Bi

Puledri di due anni in apertura e debacle, tecnica e disciplinare, per il plebiscitario favorito Vitruvio, dapprima respinto da Venus Kronos nelle fasi d’avvio e poi reo di una scorrettezza nel tentativo di convergere alla corda con conseguente allontanamento dall’ordine d’arrivo, Venus ed Andrea Farolfi sono così transitati per primi sul palo in 1.19.7, mentre la squalifica di Vitruvio ha regalato la seconda piazza a Vancouver Ongi e la terza alla trascurata Voilà Bi; poi, successo alla maniera forte per l’atteso Travolta Treb, che Filippo Monti ha guidato con fiducia portando il cadetto allenato da Pollini subito in forcing nei confronti di There’s A Place per debellarne le resistenze e vincere in 1.15..4 sullo stesso avversario, mentre Tropicana ha completato il podio. Alla terza ancora un favorito a segno con Urania Spin dominatrice della contesa su un coriaceo Ueberallest e sull’appostata Une De Rob, il tutto in 1.16.4 e con Roberto Vecchione alle redini.
Cadetti dalla eccellente caratura tecnica si sfidavano alla quarta sulla breve distanza con Tropesien ed Enrico Bellei vincitori in scioltezza al ragguaglio di 1.14.3 e nonostante una breve incertezza al via, seconda l’iniziale leader Tiffany Effe, terza Tracy, mentre alla quinta, Psiche Roc e Vp hanno mantenuto agevolmente fede al ruolo di favoriti guidando da un capo all’altro per vincere 1.15.4 su Revolver e Peteto Pra.
Anziani di lungo corso alla settima e vittoria in 1.15.7 dopo gara movimentata per l’outsider Saimon Barboi, allievo del toscano Pezzatini, venuto a raccogliere in arrivo i resti di uno stanco Loreto De Santana, deludente favorito alle cui spalle si piazzava il compagno di colori Offen Matto, leader a suon di parziali sino al penultimo rettilineo. In chiusura, nastri ed ancora anziani all’opera e doppietta per l’affiatata partnership Andrea Farolfi/Walter Zanetti grazie al franco primo piano di Paola Fks, tornata in grande spolvero dopo il ritorno dalle fatiche francesi e vittoriosa nei confronti di Sisco Gan, mentre un encomiabile Rob Mabel conquistava la terza piazza sorvolando il gruppo per recuperare i venti metri di penalità.
E arrivederci all’insolito appuntamento di martedì –festività del Santo Patrono per Bologna- con il Criterium Arcoveggio per i giovani talenti dell’allevamento nazionale.

Questa news è stata letta 228 volte dal 3 Ottobre 2016