Ott 3

Arcoveggio: le corse di martedi' 4 ottobre 2016

corsa bolognaIn sei nel Criterium Arcoveggio San Petronio alle corse come da tradizione e appuntamento con il Criterium Arcoveggio al trotter bolognese, con sei promesse della leva 2014 alla ricerca di un sigillo che sino a qualche anno fa rappresentava la prima tappa classica per molti e che oggi, pur relegato a ricco clou, mantiene il prestigio che gli deriva da un Albo d’Oro di altro profilo, la cui storia ha inizio nel 1934 con soggetti del calibro di Agaunar, Esotico Prad, Indro Park, il “fenomeno” Viking Kronos, la facoltosa Ilaria Jet che da Bologna hanno spiccato il volo verso i vertici della propria generazione.
Il rooster odierno propone potenziali prima serie come Vessillo As, ospite di casa Baldi ramo toscano, retto dagli eredi del grande Vivaldo, Alessandro e Edoardo, rispettivamente trainer e driver del due anni nato alla Serenissima, senza però trascurare l’aurea regolarità di Venus Du Lac, che Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata interpreterà per conto di Andrea Scatolini, e il potenziale di Vanilla Sky Font, ennesima rappresentante del folto plotone giovanile in carico al lanciato team Gocciadoro.
Si apre con gli anziani, investiti del ruolo di protagonisti del prologo usualmente affidato ai puledri, che alle 14.30 incroceranno le fruste sulla breve distanza con il ritrovato Ramses Degli Dei, oggi in versione Francesco Facci, prima scelta di un labile pronostico tecnico su cui salgono anche il biondo allievo di Lorenzo Baldi, Sentimento Ok e il veloce Regensbourg, cesenate agli ordini di Salvatore Valentino, mentre alla seconda, miglio per tre anni dal rating in ascesa, è da valutare la regolarità di Urania D’Ezze, improvvisata da Barbini e pronta ad un risalto vittorioso contro il giornaliero Unabomber Cup, affidato a Loris Farolfi, con Up All Nicht Si terza forza della contesa con Vp Dell’Annunziata alla regia tattica.
Si rimane in tema con la terza corsa, sempre la leva 2013 in scena, ma con individualità dal maggior tasso tecnico in pista, vedi Ulrich Trio, che Marco Stefano guiderà da par suo, oppure Unique Men, in trasferta sulla direttrice Padova/Bologna via A 13 con Alessandro Fonte braccio armato per conto di zio Massimo Trevellin, mentre Edoardo Baldi salirà sul globe trotter di stanza ad Albenga, Upper Wise As.
Alla quarta si segnalano Saba e Zorzetto in un miglio per anziani e gentleman nel quale vantano chance rilevanti anche i binomi Record Roc/Stefano Baldi e Nemesi Rab/Thomas Manfredini. Campo pletorico alla quinta, con cadetti dall’affidabile curriculum al via, undici le coppie impegnate sui due giri di pista e riflettori sulla convincente Tuatara Jet, favorita nonostante lo scomodo sei sul sellino ma ben guidata dal talentuoso “Vp”, mentre The King Ovi -in ombra giovedì scorso- e Tucson Dei Greppi aspirano al podio, accompagnati da Alessandro Fonte e dal decano dei professionisti toscani, Manlio Capanna, per passare alla disamina della settima ed indicare in Orione di Brazzà, Rainbow Bi e Obama di Celo una terna dal rispettabile ruolino di marcia e chiudere con Tuke Of Ambar, Thor di Meletro e Taro di Risaia, pedine dalla consistenti chance per D’Ambruoso, Pollini ed Edoardo Baldi.
PROSSIMO APPUNTAMENTO: domenica 9 ottobre, inizio ore 14.30

Questa news è stata letta 280 volte dal 3 Ottobre 2016