Ott 13

Premio LYDIA TESIO: le Signore dell’Ippica 2016

 Premio Lydia Tesio 2016L’edizione 2016 nel segno dell’eleganza Riflettori puntati come tradizione sull’eccellenza in quota rosa nel mondo del cavallo all’immediata vigilia del Premio Lydia Tesio (Corsa di Gruppo 1 - domenica 23 ottobre - Ippodromo Capannelle).Il Premio Le Signore dell’Ippica, gala-premiazione che lo scorso anno alla Galleria Nazionale di Arte Moderna ha festeggiato il traguardo delle quindici edizioni, quest’anno si terrà martedì 18 ottobre nell’affascinante sede di Villa Miani, vero gioiello di arte neoclassica, costruita nella seconda metà del 1800 e celebre in tutto il mondo anche per la sua vista mozzafiato sulla Città Eterna.
Non solo sport ma, come previsto dal format dell’evento organizzato da HippoGroup Roma Capannelle, storia, cultura, eleganza, glamour e sociale in una premiazione che ogni anno è sempre più attesa e partecipata.
L’appuntamento con l’arte si rinnoverà con la presentazione dell’opera celebrativa che arricchirà la collezione ‘Capannelle per Lydia Tesio’, iniziativa che dalla fondazione affianca il Premio Le Signore dell’Ippica di cui è curatore Marco Delogu, fotografo di fama internazionale e direttore dell’Istituto di Cultura Italiano a Londra. Nel tempo sono state coinvolte molte firme importanti del mondo della pittura (il primo quadro porta la firma di Giosetta Fioroni) e della fotografia e c’è molta attesa per l’opera 2016 che è stata realizzata dall’artista Cosima Spender.
La novità di quest’anno nel programma della serata è la celebrazione della liason tra l’eleganza e il mondo dei cavalli: un tema che sarà il fil rouge di alcuni tableaux vivants della collezione Alta Moda Autunno - Inverno della stilista Antonella Rossi.
Top secret, come tradizione, i nomi delle premiate fino alla vigilia dell’evento. Un elemento che caratterizza il premio sin dalla sua prima edizione e che si è sempre confermato come un motivo in più per fare crescere l’attesa…
Con il ‘Premio Lydia Tesio - Le Signore dell’Ippica’, giunto alla sedicesima edizione, l’ippodromo romano focalizza l’attenzione sulle donne che, scelte nei differenti settori che gravitano intorno al mondo del cavallo, hanno come comune denominatore l’essersi distinte in questo poliedrico universo per professionalità, competenza, attività o più semplicemente amore e dedizione. Il premio è un omaggio a Donna Lydia che è stata per il marito Federico Tesio, numero uno dell’allevamento del purosangue in Italia, più che una preziosissima consigliera, tanto da aver guadagnato sugli ippodromi italiani ed esteri una stima assolutamente incondizionata e certamente almeno pari al “Mago di Dormello”. A lei è intitolata la più importante corsa italiana di cui sono protagoniste le cavalle al galoppo: il Premio Lydia Tesio, un appuntamento di levatura internazionale (Corsa di Gruppo 1) che ogni anno, in autunno, riunisce le migliori cavalle da corsa in circolazione (quest’anno domenica 23 ottobre) per un confronto intergenerazionale sulla distanza dei 2.000 metri della pista grande dell’Ippodromo Capannelle.

Questa news è stata letta 267 volte dal 13 Ottobre 2016