Ott 14

Capannelle Galoppo: le corse di domenica 16 ottobre

Capannelle GaloppoDomenica che precede il grande pomeriggio del LIDIA TESIO Questa alla quale stiamo per assistere si può definire una domenica che introduce, che apre la strada ad un mese abbondante nel corso del quale Capannelle e le sue corse saranno il polo di attrazione dell’intero calendario di selezione italiano. In sequenza e su tutte avremo modo di gustare le domeniche del Lidia Tesio con il Ribot e le altre listed e poi quella del Roma con il Berardelli e l’Aloisi ma ciò che è importante sarà che ogni festività ci regalerà almeno una listed con qualche HP. Grande galoppo insomma come è stato in settembre ed anche ad inizio di ottobre mentre la domenica che ci siamo lasciati alle spalle è stata quella che ha visto assoluto protagonista il trotto con il suo derby spettacolare per la terza volta disputato alle capannelle che sono l’unico ippodromo europeo e forse anche mondiale dove vengono disputati tanto il derby di galoppo come quello di trotto. In ogni caso anche senza listed o pattern il programma che l’ippodromo propone ai suoi appassionati è come sempre vario e intrigante. Fanno capolino di domenica i gentlemen e le amazzoni che lungo tutta la stagione ma dovremmo dire l’intero anno hanno sempre risposto bene agli inviti del programmatore. Il clou della giornata saranno in ogni caso le due condizionate, una per i due anni, solo femmine, e l’altra per i maggiori di età cui farà da contorno la consueta bella maiden, lasciando alle altre corse, tutte perizie il compito di garantire spettacolo assoluto. La condizionata per i due anni sarà, come detto, solo per le femmine e sui 1500, chiara preparazione in vista del qualificante Criterium Femminile che si disputa il giorno del premio Roma. Il campo dei partenti ci segnala Akyra Magic, Giorgia’s Secret, Happy Martha, Lady Gio, Ponza e Sunchisetagioo. Per la vincitrice quasi obbligatorio il tentativo nella listed tra un mese circa. La risposta dei maggiori di età è affidata di nuovo ai 1500 metri ma questa volta sul tracciato della pista all weather. In campo la bellezza di 12 protagonisti che sono anche garanzia di spettacolo ma certo non manca la qualità garantita da cavalli di spessore come Amintore in ascesa, Mujas sempre bene a Roma, Ridge Racer uno specialista, come del resto Rimbaud oppure Tamil Nadu per non dire di Irishman mark. Un bel campo e una corsa di sicuro interesse. Da non perdere la maiden che ricorda in Garim un vincitore del Tevere che ora si chiama Berardelli e che si disputa proprio sulla distanza dei 1800 metri in pista grande, gli stessi di questa corsa che dunque potrebbe anche aprire la strada all’eventuale vincitore verso la pattern conclusiva della stagione dei due anni nel 2016. In campo saranno in cinque e tra di loro Isole Eolie che doveva correre in settimana ma è stata ritirata proprio per disputare questa corsa, sarà una osservata speciale. Poteva forse mancare la corsa tris che alle Capannelle è una costante? Impossibile, infatti eccola anche quartè e quintè con la bellezza di 14 tre anni al via sui 2000 che vuol dire gran spettacolo. Lucky Concy capeggia la scala con 62,5 chili la chiude a 50 Karimah ma in mezzo ecco Inchbald, Papavaigo, Uttam, Punzo, Tarazed, Roccamare, Davidia. Davvero bella e incerta come sempre. Ci si divertirà con le varie perizie, una delle quali riservata ai dilettanti come detto mentre la pista grande farà da padrona di casa a garanzia di autentica selezione, si correrà infatti cinque volte su questo tracciato lasciando le altre due al dirt. Quanto a distanze si viaggerà dai 1500 fino ai 2000 metri ma Capannelle e il suo impianto saranno ovviamente attivi in ogni loro aspetto a cominciare dal nuovo parco gioco per i bambini che ha incontrato un ottimo successo e soprattutto dalla Terrazza derby e dal suo lunchtime che ormai è diventato una tradizione sempre più affollato.
Qui i Commenti e i Pronostici della giornata.

Questa news è stata letta 284 volte dal 14 Ottobre 2016