Dic 21

Arcoveggio: le corse di giovedi' 22 dicembre 2016

Ippodromo BolognaUltras Grif all’inseguimento Convegno prenatalizio all’Arcoveggio con i tre anni nel centrale, impegnati nell’intricato schema che prevede partenza ai nastri e duemila metri da percorrere, prova alla quale hanno aderito nove contendenti, sette allo start e due al secondo nastro. Pronostico dalla complessa stesura, la giravolta è pur sempre un’incognita, la distanza un plus per qualcuno e forse un ostacolo per altri, il tutto a generare dubbi e grande incertezza tattica così da indicare in Unique Men un possibile atout in ottica podio, vista la collocazione e la forma al top della femmina allenata da Massimo Trevellin e guidata da Marco Volpato, mentre incuriosisce la trasferta emiliana del laziale Uragano Stecca, promessa giovanile mai compiutamente sbocciata ed oggi affidato alle sapienti mani di Enrico Bellei, in procinto di fregiarsi dell’ennesimo scudetto di categoria. Costretti al secondo anello da un facoltoso conto in banca, Ultras Grif e Unamore Petit si giocheranno cospicue chance percorrendo corsie esterne e facendo valere una caratura atletica di assoluto rispetto, il primo ha deluso a Milano ma in precedenza si era ascritto due brillanti vittorie all’Arcoveggio per la regia di Andrea Vitagliano, la seconda vanta ruolino di marcia invidiabile con nove successi in tredici uscite nell’anno solare, spesso in compagnia del fido Roberto Vecchione, suo partner odierno. Il ruolo di outsider ben si confà alla regolarità di servizio del generoso Urlo D’Ete.
Prima corsa del pomeriggio un bel miglio per quattro anni dall’incerto esito e dall’elevato tasso tecnico, con Talita’s Cage e Bellei prime scelte sui compagni di viaggio Thanks For All e Orlando Orlandi, mentre Roberto Vecchione farà la conoscenza con il nuovo pensionario di casa Ehlert, Trafalgar Wise Gi.
Alla seconda, gentleman a ranghi compatti ospitati a bordo di solidi esponenti della leva 2012 con Tango e Zorzetto attesi alla replica di un recente hurrah vittorioso ottenuto a nord est; in alternativa, le coppie Tebe Dei Greppi e Del Rosso, nonché Taro di Risaia e Gianfranco Kersbaum.
Pochi ma buoni alla terza, miglio per anziani di lungo corso con Radenska D’Aghi e Vecchione severamente esaminati dalle coppie formate da Scarlet Matto e Greppi e da Rina da Pisa e Bellei, mentre alla quarta i riflettori illumineranno dodici puledri alla ricerca della prima vittoria in carriera con Villa Jet e Farolfi sfidati da Vincent And Glory e Moni, mentre il tema Vecchione/Ehlert propone l’interessante Vilma Gi, due anni dalla notevole caratura genelogica.
Si torna agli anziani con il sopraggiungere della quinta corsa, due giri di pista disegnati su misura per Reneè Dvs, ospite di casa Ehlert con l’inappuntabile Vecchione alla regia tattica, mentre Ronaldinho Tres e Road Dei Sogni si candidano al ruolo di possibili alternative, guidati rispettivamente da Salvatore Valentino ed Enrico Bellei, per chiudere con Regina Fks, e Uanita Ur, solide favorite alla settima ed ottava del riuscito giovedì bolognese.
Prossimi appuntamenti: Lunedì 26-S.Stefano e giovedì 29 dicembre, inizio ore 15.

Questa news è stata letta 479 volte dal 21 Dicembre 2016