Dic 27

Gala Internazionale Trotto firmato Trendy OK

 Trendy OKTattica vincente per la figlia di Varenne. Uno stupendo Gala Internazionale del trotto (gruppo 1, 4 anni e oltre, 2100 m, 110 mila euro) ha nobilitato la riunione della giornata di oggi, lunedì 26 dicembre, Santo Stefano, all’Ippodromo Capannelle.
A spuntarla tra i 13 partenti della corsa clou della riunione odierna, è stata una figlia di Varenne, Trendy Ok (Verner, Alessandro Gocciadoro trainer e driver), che ha sfiorato con 1.12.8 il record della corsa (1.12.6 di Look Mp nel 2010).
Le battute iniziali hanno visto al comando Superbo Capar (Bellosguardo, Lombardo, Lombardo) seguito dal favorito Pascià Lest (Querci, Souloy, Gubellini) e dallo svedese Rocky Winner (Nortronic Kb, Westholm, Andreghetti).
A 700 metri dal via passava di forza in testa Pascià Lest che poi cedeva paurosamente e non riusciva, dopo un chilometro, a contenere l’avanzata dello scandinavo il quale entrava primo in dirittura.
Qui si levava in volo la morella Trendy Ok. Una rimonta imparabile la portava sul traguardo da netta dominatrice, seguita da Rocky Winner, Sharon Gar (Rory’s Horses, Congiu, Di Nardo) altra rampolla de Il Capitano, e Positano D’Ete (Fantasy, Minopoli, Minopoli).
“Abbiamo penato un po’ a metterci in corda dopo la partenza” il commento di Alessandro Gocciadoro “poi la corsa ha preso una piega che ha favorito la nostra tattica”.
******
VIVID WISE AS NELL'ALLEVATORI E VALE CAPAR NEL FILLY
I favoriti nei Gran Premi riservati ai due anni non si sono smentiti

Successo senza brividi per il favorito Vivid Wise As (scuderia Bivans, trainer Marco Smorgon, driver Enrico Bellei) nel Gran Premio Allevatori (gruppo 1, 2 anni, 2100 m, 187 mila euro, 13 partenti).

Il puledro napoletano ha guidato la corsa coast-to-coast con alle spalle prima Vessillo As (Nonna Sibe, Baldi, Baldi) e poi Varden Baba (Samatha e Giukia, Sarzetto, Pistone) con l’altro annunciato protagonista, il toscano Vampire Dany (Wave, Bondo, Andreghetti) che si teneva nel gruppo.

In dirittura Vivid Wise As allungava (tempo/km 1.14.7) mentre per la piazza d’onore si riaffacciava Vessillo As, al terzo posto Vampire Dany. Quarta Volturina Jet (Sant’Eusebio, Carini, Dell’Annunziata).

“Un cavallo eccezionale, mai battuto tranne la rottura nel Gran Citerium di San Siro” sottolineava Antonio Somma, proprietario principale del figlio di Yankee Glide “che Smorgon ha preparato alla grande e Bellei guidato in modo eccellente”.

A segno nel Gran Premio Allevatori Filly (gruppo 2, femmine 2 anni, 1640 m, 66 mila euro, 14 partenti) la favorita Vale Capar (Domino Stable, Gennaro Casillo, Antonio Di Nardo) che anche lei ha condotto (1.14.2) la corsa da un capo all’altro con sempre alle costole Villa Santina Jet (Sant’Eusebio, Barelli, Dell’Annunziata) giunta seconda. Terza moneta per Victoria Luis (Minopoli team) e quarta Vanatta (Niss, Ehlert, Vecchione) che ha fatto meglio di suo padre Pascià Lest.

Questa news è stata letta 322 volte dal 27 Dicembre 2016