Dic 27

Arcoveggio: le corse di giovedi' 29 dicembre 2016

Ippodromo BolognaGrandi firme all’Arcoveggio Ultimo appuntamento del 2016 all’ippodromo Arcoveggio, in un giovedì incentrato sull’esperienza degli anziani, in sette al via nel miglio che chiude un lungo viaggio durato ben 68 tappe contraddistinte da esaltanti squilli nelle prove classiche e da una costante proposta tecnica votata alla qualità dei soggetti impegnati in pista. Equilibrio tattico e notevoli aspettative caratterizzano il centrale di metà settimana, con la velocità iniziale di Onoria ad indicare nella giumenta di casa Sarzetto uno dei soggetti più attesi, a far compagnia alla otto anni guidata dal sempre più convincente Manuel Pistone, ci saranno il rientrante Odinga, atteso ad un test probante dopo una sosta di due mesi nel suo buon ritiro veneto e Suerte’s Cage, atout di Enrico Bellei va preferito a Padania Zeta, carta di Gocciadoro da qualche tempo alla ricerca di una vittoria dopo una suite di piazzamenti, tra cui il quarto posto nel Palio dei Comuni di fine novembre a Montegiorgio.
Ouverture alle 14.50 con i cadetti “all’ultimo ballo” in un miglio nel quale saranno accompagnati dagli allievi, buone chance per Tayron Grad ed il giovane Gennaro Cecere, curiosità per Tina Pan, oggi nell’inedita partnership con Angela Capuano, concrete possibilità in zona podio anche per l'ospite marchigiano Twitter di Casei, sul quale sale Antonio Barbaro. Poi, alla seconda, asticella ad alti livelli per due giri di pista che vedono impegnati eccellenti tre anni su cui spiccano Us And Them, Uraco Ferm ed Urgencia, sottotono di recente ma annunciata in ripresa dal suo mentore Alessandro Gocciadoro. Plebiscito per Sharm El Sheikh e Filippo Monti alla terza, mentre Michel Trio e Lasi si candidano al podio unitamente a Poseido di Venere e Zaccherini. Alla quarta, cronometri bollenti per sancire la vittoria in un contesto equilibrato e di gran livello tra esponenti della leva 2012 , tra i papabili, il figlio d’arte Tanay, il grintoso Talito Gso, i due toscani Tuono Lunare e Tank You Sm, rispettivamente interpretati da Federico Esposito, Antonio Greppi, Bellei e Roberto Vecchione. Testimone ai puledri per una quinta corsa affollata e priva di punti di riferimento in ottica pronostico nella quale tutti gli undici contendenti cercano la prima vittoria in carriera, ci proveranno Vanga Jet e Andrea Farolfi, l’inedita Virginia Jet, ennesima esponente della scuola Gocciadoro, tenteranno il colpaccio anche Valisca Ans e Bellei, mentre meritano attenzioni i rumor che precedono la performance della modenese Viperina Spin. Alla sesta, nastri e media distanza per rendere incerta una sfida tra soggetti di tre anni che Ursula Francis e Maurizio Cheli vorranno risolvere con “giravolta veloce” e percorso all’insegna della sagacia tattica, in alternativa, Unionmar e Lorenzo Baldi, la cui scuderia pare in costante progresso di forma, nonché i penalizzati, Uppymar, con Andrea Farolfi, e Ulisse Mark, marchigiano abbonato al marcatore guidato dal fido Cuglini, per chiudere con un handicap dalla intricata trama tattica che pone in evidenza una qualitativo nastro d’avvio con Seta Pura Spin, Rolex Winner, Passion Barboi e Revolver da seguire in ottica vittoria.

Prossimi appuntamenti: domenica 1° gennaio e venerdì 6 gennaio.

Questa news è stata letta 324 volte dal 27 Dicembre 2016