Feb 8

Situazione di stallo per la ripresa delle corse a Capannelle

Roma Capannelle TrottoIL MINISTERO: ”CHIARIMENTI DAL COMUNE. CHIEDIAMO URGENTEMENTE UN TAVOLO DI DISCUSSIONE”. SOCIETA’, SINDACATI E CATEGORIE: “IL MINISTERO SI FACCIA PARTE DILIGENTE PERCHE’ IL FUTURO DELL’IPPICA E’ UN SUO COMPITO ISTITUZIONALE” La promessa di una immediata richiesta ai vertici del Comune di instaurare un tavolo di lavoro che metta in chiaro i necessari titoli per la gestione dell’ippodromo romano da parte di HippoGroup Roma Capannelle.

Questo l’esito dell’incontro avuto oggi al MiPAAF tra il sottosegretario On. Giuseppe Castiglione, il Direttore Generale Francesco Saverio Abate e i rappresentanti sella società che gestisce l’ippodromo, delle organizzazioni sindacali e delle categorie di trotto e galoppo, ricevuti dopo che alle 10 di questa mattina era iniziata una manifestazione di protesta davanti alla sede del dicastero.

Spiega il DG di HippoGroup Roma Capannelle Elio Pautasso: ”Ci è stato detto che il Comune non ha risposto alla richiesta di ulteriore documentazione sulla situazione della nostra concessione che, in mancanza di ciò non potranno essere assegnate le corse e che la protesta avrebbe dovuta essere indirizzata al Comune e non al Ministero. Abbiamo evidenziato con convinzione di non poter essere noi i soli artefici di un dialogo con il comune: di questa situazione siamo semplicemente vittime. Bisogna fare chiarezza e il Ministero deve farsi parte diligente perché condivide con noi che eravamo lì la responsabilità del futuro del nostro mondo. Ci sono centinaia di famiglie coinvolte. Alla nostra richiesta di impegno, Castiglione ha risposto garantendo che di lì a poco avrebbe inviato la richiesta di istituire immediatamente un tavolo di lavoro tra comune e ministero. Tavolo cui siano chiamati anche i partecipanti all’incontro odierno.”

Questa news è stata letta 607 volte dal 8 Febbraio 2017