Mar 26

Premio Pisa: la storia, lo spettacolo e la passione

Ippodromo San RossoreDomenica 26 marzo 2006 si disputa la ventiseiesima giornata della riunione invernale di corse a San Rossore con inizio alle ore 15.15.
Siamo finalmente arrivati al giorno pi atteso dell'anno da parte di tecnici e appassionati, il giorno del Premio Pisa.
Il Premio Pisa giunto alla 116^ edizione e la corsa, anche questa volta, non tradisce le attese avendo raccolto al via 11 concorrenti, incluso un ospite inglese, dal quale iniziamo la presentazione. WOVOKA un allievo dell'ex calciatore Mick Channon che ha vinto quattro corse in carriera, inclusa una Listed Race a Leopardstown, in Irlanda. In sella avr il fantino inglese Tony Culhane, vincitore in carriera di oltre 800 corse. Lo schieramento italiano capeggiato da VILLA SCIARRA, vincitore dell'autunnale Criterium di Pisa, che non ha avuto fortuna nelle due corse disputate in febbraio in Dubai. Nella prima di queste prove stato nettamente preceduto proprio da Wovoka. Terzo nel Criterium giunse SGIAFF, che gi tornato in azione vincendo nettamente anche il Premio Thomas Rook. Non pu essere trascurata la femmina WINDHUK, che nella corsa autunnale giunse seconda. Il suo rientro non stato dei pi felici, soprattutto perch il Premio Andreina si disputato su terreno pesante. Quella corsa fu vinta dalla fenomenale FRESH BREAD che ama in particolar modo il tracciato pisano. L'americana della Razza dell'Olmo ha fallito solo una corsa a San Rossore, il Criterium, disputato su terreno faticoso che non le va a genio ma sul quale, nonostante tutto, ha vinto anche l'Andreina. Da Roma sale anche MAGIC BOX, che far rapporto di scuderia con Villa Sciarra. La suite di vittorie che ha incamerato, lo descrivono come un possibile protagonista, c come ROMANAE MEMENTO (secondo nel Rook) e ENDA BU BU (che sul terreno buono ha gi battuto Sgiaff). Insomma questo Premio Pisa si annuncia come una gran bella corsa.
Il Premio Regione Toscana un handicap limitato per le femmine di 4 anni ed oltre sui 2.200 metri. Dopo aver vinto in dicembre una prova similare a Napoli, per WOOD QUAY stato subito individuato questo come successivo obiettivo. La femmina di casa Botti non avr vita facile, dovendo rendere peso a tutte le avversarie. Piace la sistemazione complessiva di ORTRUD, mentre deve riscattare la deludente prova di rientro SUNSEMPERCHI che per la prima volta corre con l'uso del paraocchi.
Il resto del programma prevede il Premio San Rossore, handicap principale, dove la scala dei pesi capeggiata da SFILZATORE, uno dei favoriti, SU POLAR DOUB, vincitrice di questa corsa nel 2005, ANNOMAS e FATAL RIDGE. La sorpresa porta il nome di GUGLIELMO TELL.

Questa news è stata letta 3118 volte dal 26 Marzo 2006