Apr 18

Arcoveggio: resoconto del 16 e 17 aprile 2017

Ippodromo ArcoveggioPasqua con…Trivet Cash. Sole, caldo estivo, palloncini colorati e uova di cioccolato per grandi e piccini, questa la divertente Pasqua all’Arcoveggio, con esperti maratoneti impegnati nel clou. Tre giri di pista da percorrere per i dieci concorrenti e diffuso equilibrio al betting, questa la cartolina dal centrale bolognese che ha sancito, dopo accorta condotta tattica, la forma al top dell’ospite toscana Trivet Cash, opportunista di valore che Edoardo Baldi ha guidato la consueta sagacia, approfittando dell’errore della battistrada Tarita del Sile per insinuarne la figura in open stretch e lasciando a due lunghezze un stoico Talito Gso e il trascurato Sing Sing Gk.
Apertura con copione rispettato da Va Vivi e Davide Nuti, solitari al traguardo davanti a Verbac Verynice e Valentin Eyes in un comodo 1.18.0 sulla media distanza, mentre alla seconda il testimone passava ai cadetti con in sediolo i gentleman per un miglio vinto in fotografia da Uragano Spritz e Michela Rossi dopo un incerto arrivo a tre con Ussaro Gifont e Ulrich Trio, il tutto alla media di 1.17.5.
Sorpresa ad alta quota alla terza corsa, un miglio per tre anni che sembrava ormai in cassaforte per la leader Vuelta Mas Rapida ma che ha visto primeggiare Venere Logan ed Edoardo Baldi, filtrati alle spalle della favorita e vincitori in 1.16.6 mentre Viperina Spin ha chiuso al terzo posto non lontano dai duellanti.
Ancora un favorito a carte quarantotto, questa volta è toccato a Ugly Op subire evenienze tattiche negative e rompere al momento della risalita, seguendo poi dai box il successo di Uwasaby Gaps e Maurzio Visco che in 1.14.7 hanno maramaldeggiato su Uragan Horse e Un Mistero, giunti a distanza siderale, poi, finalmente sorte amica per i sostenitori del più atteso, con Solista Matto e Greppi in perfetto percorso d’avanguardia chiuso 1.15.0 sull’accorrente Tiger Grif e su Oliver. Ancora anziani alla sesta e ancora un successo per Antonio Greppi grazie a Tequila Gk, 1.15.1 il ragguaglio fatto registrare dall’allieva di Battista Congiu venuta a battere nei metri finali il battistrada Tikad, mentre un tenace Tabor Caf ha conquistato il terzo gradino del podio.
******************
17.4.2017
Valzer di Poggio rientra in grande stile

Lunedì di Pasquetta nel segno della leva 2014, con nove valide promesse impegnate sull’impegnativa distanza del doppio chilometro ed i favori del pronostico riservati agli ospiti toscani Valzer Di Poggio e Massimo Barbini sulla coppia lombardo piemontese Vallecchia Dr /Michela Racca, mentre Vesna ed Edoardo Baldi trovavano estimatori nonostante la scomoda collocazione tattica in seconda fila, unitamente ai meglio situati Velvet Dancer e Alessandro Muretti. Al via la rottura di Vallecchia Dr semplificava notevolmente il compito di Valzer che approfittava del free way da parte di Velvet Dancer issandosi all’avanguardia e conducendo sin sul palo varcato in un notevole 1.15.8 impreziosito da eccellenti parziali conclusivi che lo rendevano intangibile a Valencia Mini e Vesna giunte nell’ordine.
Pista scorrevole, sole estivo e subito un botto cronometrico alla prima corsa con la vittoria in open stretch per Pickering e Roberto Tommasini in 1.14.6 dopo che Ryu della Luna aveva condotto sin dalle prime battute respingendo gli attacchi di Ravenna ma inchinandosi alla maggior freschezza dell’avversario, terzo il favorito Sirio di Alba, ancora quarta la coraggiosa Ravenna.
Alla seconda erano di turno i quattro anni, nastri e doppio chilometro lo schema tattico e successo in 1.17.1 per Un Sogno Grad, opportunista di vaglia ben guidato da Edoardo Baldi che in prossimità del palo ha battuto uno stanco Ulisse Degli Dei, mentre Ulena del Rio ha conquistato il terzo gradino del podio superando in arrivo Uriel Francis, a tabellone gli altri.
Alla terza, copione rispettato da Unvero Killer Gar e Giuseppe Porzio Jr, che dopo corsa manovrata hanno avuto ragione dell’agguerrita concorrenza vincendo in 1.16.5 davanti a Urla del Vento e Ultralady Grad.
Quarta con tre anni alla ricerca della prima vittoria in carriera e i gentleman a farne conoscenza per l’occasione, il tutto a decretare la superiorità di Violet And Glory che Raffaello Ruffato ha proiettato in avanti per accompagnarla ad un facile primo piano in 1.17.1 sul corregionale Vaterland e su Venusky Etoile, mentre alla quinta il testimone passava agli anziani impegnati in un handicap ad evidente trazione anteriore che Whisper e Davide Nuti hanno fatto proprio in 1.16.4 dopo percorso interamente all’esterno della battistrada Trudi Fks, mentre il favorito Simple Photo ha conquistando a tavolino il terzo posto a causa della squalifica comminata a Tenastrik Si da parte della giuria bolognese.
Arrivo a fruste alzate alla settima corsa, una delle sfide dal maggior tasso tecnico, che ha premiato la ritrovata forma di Phantom,vincitore in open stretch a media di 1.12.8 davanti al favorito Amazing Men e al leader Ribot ZS, con Davide Nuti ad ascriversi una brillante doppietta in sequenza, dopo aver conseguito il successo con Whisper alla sesta.

N.B.:Non si correrà a Bologna giovedì 20, ma il 25 aprile. I prossimi appuntamenti all'Arcoveggio perciò diventano: sabato 22, martedì 25, giovedì 27 e domenica 30. Inizio alle ore 15.30 negli infrasettimanali, alle 15 la domenica.

Questa news è stata letta 270 volte dal 18 Aprile 2017