Set 13

Arcoveggio: un Continenatale ad alto gradimento

Ippodromo BolognaIl grande appuntamento del settembre bolognese è ormai alle porte: domenica 17, infatti, il trotto Europeo si dà appuntamento sulla via Emilia per regalare emozioni e spettacolo per l'edizione 2006 di Gran Premio Continentale e Continentale Filly, corse faro per la carriera di un trottatore di quattro anni.
Davvero di grande effetto la prova "open ", secondo Trofeo Gioco del Lotto, un riuscito mix che ha richiamato ben undici contendenti dietro le ali dell'autostart, impegnati sulla distanza del doppio chilometro. Sette tra i migliori indigeni saranno sfidati da un coetaneo di origine francese ma di colori svedesi, Olimede, e da tre esponenti del trotto germanico, il pluripremiato Unforgettable, il migliorato Giant Des Bois e il talentuoso Uncle Joe's Jet.
Equilibrio, grandi guide e soggetti di classe, questo il menù che caratterizza la corsa, con il miglior numero d'avvio a segnalare le indubbie chance di Unforgettable, già vincitore a fine giugno del Triossi a Roma, mentre Felix del Nord, ben situato anch'esso, cercherà di sfruttare la forma al diapason che durante l'estate gli ha permesso di ascriversi due superbi primi piani di spessore classico, a Taranto e a Cesena, avvalendosi inoltre dell'ispirata guida di Roberto Andreghetti.
Il gotha della generazione 2002 è presente in forze e il veloce For Kelly Park, dopo il successo nel Dante Alighieri di fine agosto, aspira ad un ruolo da protagonista nonostante la distanza allungata non lo favorisca, mentre Frisky Bieffe rientra nel novero delle sorprese, liete se in giornata, negative se i suoi problemi fisici dovessero tornare a galla; questo anche se Pietro Gubellini garantisce sul buon stato di forma del suo potente allievo.
Proseguendo, ecco un soggetto davvero assai progredito e particolarmente adatto allo schema: parliamo di Favonio Rl, un piccolo capolavoro di Paolo Leoni che ne ha mitigato i problemi caratteriale forgiando una vera e propria macchina da corsa, mentre Flute Grif ha rinunciato al più semplice ingaggio con le lady per ribadire la sua nuova dimensione atletica sulla quale giura Marco Smorgon. In seconda fila ma non senza chance si propone Filipp Roc, soggetto che fa della continuità la sua arma migliore, mentre Fly To The Moon è la classica mina vagante e avere un Enrico Bellei nel motore ne aumenta la considerazione in seno al gruppo, dove peraltro si segnalano le qualità di Olimede, la carta di Lutfj Kolgjini, un trainer tra i più talentuosi del nord-Europa.
Divertente e per nulla scontata la prova riservata alle femmine, il Gran Premio Continentale Filly: anche qui undici i binomi al via, tra i quali si segnalano quelli formati da Fantastica Star e Giuseppe Pietro Maisto oppure Fobia Font con Marco Smorgon in regia , ma temibili sono anche Fola D'anzola e Lorenzo Baldi nonché Fiumara King e Alessandro Gocciaodoro, tutti alla ricerca di un risalto classico che dia lustro ad una annata vissuta sempre in primo piano.

Questa news è stata letta 810 volte dal 13 Settembre 2006