Apr 26

Arcoveggio: resoconto di martedi' 25 aprile 2017

Ippodromo BolognaPer Napoleon Bar vittoria ad alta velocità. Festa della Liberazione a Bologna, belle corse da apprezzare sin dal prologo sotto un cielo azzurro ed una fresca brezza primaverile e anziani di lungo corso a dar vita al clou impreziosito dalla presenza del “milionario” Napoleon Bar, leader al betting e guidato come nei giorni migliori, da Enrico Bellei. Poco più di 3/10 la quota del biondo alfiere della romana famiglia Stecca che allo stacco assumeva l’iniziativa imponendo alla corsa un ritmo forsennato, tale da irretire eventuali tentativi esterni degli avversari, mentre Something e Seleniost seguivano alla corda, ed in arrivo, dopo un significativo parziale, il leader cercava un perentorio stacco e al suo inseguimento si gettava Seleniost, che lo rimontava palmo a palmo per avvicinarlo minacciosamente senza però riuscire a batterlo, il tutto in 1.12.2 e con Osiride Grif a completare il podio.
Agguerriti gentlemen ed eccellenti tre anni hanno aperto le ostilità agonistiche con la delusione per i molti sostenitori di Visa As ed un emozionante arrivo a tre che ha visto prevalere di misura la trascurata allieva di Matteo Zaccherini, Viva Petral, sull’iniziale leader Velletri Jet e sulla generosa Viola Orsini, con i primi due accomunati dal medesimo ragguaglio di 1.16.3 sulla breve distanza. Poi, testimone agli anziani abbinati agli allievi e bel successo per il promettente figlio d’arte Claudio Monte e per l’allievo di Lucio Colletti, Timo Rivarco Op, prevalenti nelle battute finali di una coraggiosa leader Talentuosa Bro e dell’appostata Rasia Allmar alla media di 1.17.3.
Asticella in deciso allungo alla terza con Unika e Bellei in evidenza dopo solitario percorso d’avanguardia chiuso in un significativo 1.15.3 davanti a Umbral e Udue Effe, mentre alla quarta, match annunciato e copione servito con dovizia di spettacolo tra le due venete di nascita, Vicenza Jet e Violet Effe, giunte nell’ordine sul palo con la vincitrice ad ascriversi un promettente ragguaglio di 1.16.0 dopo aver condotto sin dalle prime battute sotto la regia tattica di Andrea Farolfi, terza Victoria Best; poi, performance monstre per Ursus Tft a conferma della forma al top esibita nel periodo dagli ospiti della Pradona, con Loris Farolfi brillante interprete del fratello cadetto della leggiadra Rouen Peste oggi al nuovo record personale di 1.14.4 ottenuto davanti all’ex compagno di training Unabomber Cup e Uragan Francis.
Folla in pista alla settima con ben quindici anziani divisi in tre nastri ed impegnati nella selettiva distanza dei 2400 metri, favori del pronostico per il decaduto Today Winner Font, al via dal secondo schieramento, mentre tra gli inquilini dello start trovavano sostenitori il veloce Palau ed il ben situato Senna Trio, all’epilogo, di galoppo uno stanco Palau,vittoria a fil di palo per Senna Trio e Marco Stefani su Ramirez Bi, secondo non senza recriminazioni, terzo il movimentatore Today Winner Font, alla media, per nulla trascurabile, di 1.17.7 sul veloce anello felsineo. Prossimo appuntamento giovedì 27.

Questa news è stata letta 205 volte dal 26 Aprile 2017