Mag 2

Arcoveggio: le corse di giovedi' 4 maggio 2017

Ippodromo di BolognaEsame distanza per i tre anni e TQQ di prammatica. Inizio con il botto per il maggio del trotto bolognese, tre anni impegnati nel clou e anziani ad impreziosire un’intricata Tris/Quartè/Quintè, proiettano l’Arcoveggio ai vertici nazionali, mentre un accattivante corollario rende il pomeriggio godibile sin dalla prima corsa, programmata allo scoccare delle 15.25. Doppio chilometro per sei, tanta incertezza ed un parterre de roi a caccia di conferme in vista dell’ormai imminente Gran Premio Giovanardi, così si presenta il premio Bilbob, apprezzato routinier di qualche lustro fa, nel cui nome si affronteranno ambiziosi esponenti della leva 2014, dallo stacanovista Venanzo Jet, che Loris Farolfi interpreterà da par suo, al grintoso Vandalo Giò, atout di Francesco Facci per i colori di “Donna” Rebecca Dami, senza trascurare Valchiria Op, ennesima proposta targata Gocciadoro di un’annata prolifica di potenziali campioni e recorder assoluti, mentre per Very Good Zs il test di inizio maggio rappresenta l’ennesima occasione per ribadire precocità e feeling con Andrea Farolfi. La ormai storica rivalità tra il felsineo doc Zaccherini e il piemontese di stanza a Granarolo, Filippo Monti, anche quest’anno in lizza per il tricolore di categoria gentleman, accenderà il prologo del giovedì, con il primo in fuga alle redini di Volo Rivarco Op e l’avversario ad inseguire con la sua Vega Etoile, terzo incomodo Michele Canali, più volte ai vertici nazionali ed oggi chiamato a disciplinare gli ardori del giovane Vortex. Poi, Vecchione vs Gocciadoro per il match tra Untouchable Lux e Ukunda Bi, quest’ultima neo allieva di Walter Zanetti dopo lunga militanza presso il trainer storico dei Biasuzzi, Edwin Lagas, mentre Urtica Jet e Andrea Farolfi rappresentano le logiche alternative in ottica primato. Si prosegue nel segno dei cadetti con l’ottima Uriba Jet e la giubba gialla di casa Toniatti a calamitare il pronostico, come sempre per la regia di Borghetti e la guida di Andrea Farolfi, seconde scelte Ultras Font e Cheli, trio completata da Urbabo Egral e Piranej, poi, suite per anziani sino al termine del convegno e ottime chance in chiave vittoria alla quinta per l’ardente Runner Roc, home’s breed della famiglia Rocca con il giovane Filippo alle redini, controfavoriti Liberto e Sumatra Bi. Qualità in leggero ribasso, ma trama tattica intricata quanto mai, così si presenta la sesta corsa, con O’Asterix Adri probabile leader, Tortuga Rapera in pressing e Tibet Dei Greppi alla finestra pronto ad intervenire nelle fasi finali. Alla settima, handicap abbinato al Tqq del giovedì, primo nastro ben rappresentato dalla forma di Ramirez Bi e dalla classe di Oliver, mentre tra i penalizzati spicca il tenace Platone Gso con Super Op e Seta Pur Spin a completare una possibile Quintè di successo. Prossimi appuntamenti domenica 7, giovedì 11 e sabato 13 maggio.

Questa news è stata letta 335 volte dal 2 Mag 2017