Mag 5

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 4 maggio 2017

Ippodromo Arcoveggio BolognaVandalo Gio supera il test sulla distanza e Soho dei Greppi vince la Tris. Cielo imbronciato ad incorniciare il convegno del giovedì all’Arcoveggio, con il trotter felsineo teatro di un bel pomeriggio di corse incentrato sulla sfida riservata ai tre anni sulla selettiva distanza del doppio chilometro, clou collocato come quarto appuntamento del convegno, mentre all’imbrunire, un affollato handicap sui tre giri di pista, abbinato alle scommesse tris-quartè-quintè, chiudeva l’intrigante palinsesto.
In pista dopo un severo scroscio di pioggia i sei protagonisti del clou avevano in Vandalo Giò e Valchiria Op i soggetti più attesi da un betting che non trascurava nemmeno le chance dello stacanovista Very Good Zs e di Venanzo Jet. Leader sull’accondiscendente Very Good, Vandalo Giò e Francesco Facci hanno condotto a piacimento approfittando anche dell’errore di Valchiria Op, alle loro spalle Very Good precedeva Vitalis Grif , Venanzo Jet e Valencia Min, e la situazione non variava sino al giro finale, dove Venanzo si proponeva al largo pedinato da Valencia Min, mentre si ricongiungeva Valchiria Op. A cinquecento metri dal palo, Vitalis Grif cedeva, Very Good si gettava in un irrimediabile galoppo e Vandalo accelerava scrollandosi di dosso gli avversari per vincere in 1.16.0 davanti al sempre coraggioso Venanzo e ad una convincente Valencia Min. In chiusura di giornata la corsa Tqq, sedici i concorrenti divisi in due nastri, per una maratona che aveva in Platone Gso un favorito dalle congrue chance per guida, di Andrea Farolfi, forma e feeling con lo schema, mentre il fratello d’arte Oliver e Ramirez Bi assieme al penalizzato Super Op trovavano estimatori per completare podio e marcatore. Dopo una serie di partenze annullate per la ritrosia di uno scomposto Oliver, al segnale valido Ramirez Bi sostituiva in breve Tortuga Gv al comando delle operazioni dando poi strada a Soho Dei Greppi, mentre sbagliavano Rivelino e Toscanini ed il favorito Platone iniziava la sua risalita braccato da Salvador Trio e più a margine da Super Op. All’inizio del giro finale, Soho e Platone si staccavano in lotta, mentre alle loro spalle perdeva terreno Ramirez e rompeva Salvador Trio, Super Op cercava un impossibile aggancio e i superstiti arrancavano, sul palo, vittoria per Soho dei Greppi ed Enrico Fiaschi per un inimmaginabile bis a distanza di 24 ore, secondo posto per un encomiabile Platone, terzo Super Op nei confronti di Seta Pura Spin e di un esausto Ramirez Bi, unico inquilino del primo nastro a premio, il tutto in 1.16.5 e per le seguenti quote, tris a 129, quartè a 244 e quintè a 859 .

Primo squillo di giornata per Victor Polet Si e Carlo Ballotta, vittoria in 1.17.0 su pista allentata ed all’insegna dell’opportunismo per la trascurata coppia emiliana, che in open stretch ha beffato i veneti Vasco Cup e Mason, mentre al terzo posto è giunto Vento Del Brenta dopo finish tardivo causa traffico incontrato lungo la risalita dalle retrovie, labile la leader Violet And Glory,deludente il favorito Volo Rivarco Op, poi, flop inaspettato della plebiscitaria favorita Untouchable Lux e primo piano di spessore per Urania Bye Bye e Gianni Targhetta, padroni della corsa a traguardo lontano, gli ospiti padovani hanno fatto segnare un eloquente 1.14.9 vincendo con netto margine davanti a Ululù Light e Ustica Trgf. Ancora cadetti alla terza corsa, asticella solo teoricamente in ribasso sotto il profilo tecnico, con Urbano Bargal, Urtica Jet e Unsung Hero a regalare emozioni in un arrivo a fruste alzate che ha visto Urbano prevalere in strettissima fotografia sulla battistrada Urtica e sull’accorrente Unsung, media di 1.15.1 ad accomunare i tre e guida dell’emergente Agim Piranej per il vincitore allenato da Alessandro Pieropan, mentre alla quinta il testimone passava agli anziani con il flop di Runner Roc ed il serrato arrivo tra Tutto Mattos, Sharm El Sheik e Ravenna che vedeva i tre giungere nell’ordine accomunati al ragguaglio di 1.16.6. Aperitivo tris nel segno di Tieppo Mrs, ospite patavino che Francesco Virzì ha improvvisato sostituendo l’infortunato Mario Greco portandolo ad un significativo primo piano in 1.14.7 ottenuto dopo percorso d’avanguardia, mentre, dopo accesa lotta nelle fasi finali, Poseido di Venere ha conquistato la piazza d’onore su Tibet de Greppi generando una trio ben oltre i duemila euro.
Prossimi appuntamenti domenica 7 maggio, giovedì 11 e sabato 13.

Questa news è stata letta 325 volte dal 5 Mag 2017