Mag 5

Arcoveggio: le corse di domenica 7 maggio 2017

Ippodromo ArcoveggioCadetti da primato e rientri eccellenti. Grandi firme all’Arcoveggio per una domenica all’insegna della qualità tecnica e dello spettacolo, sette le corse in programma, con il clou riservato ad un prestigioso sestetto di cadetti e la prova di spalla riservata ad anziani di lungo corso impegnati sulla breve distanza, il tutto con prologo allo scoccare delle 15.00 e chiusura alle 17.50. Equilibrio tattico ed la notevole statura tecnica dei partecipanti contraddistinguono la prova più ricca del pomeriggio, con la classe di Uno Italia a farne il soggetto più seguito anche in virtù di brillanti quanto sfortunate partecipazioni classiche effettuate nel periodo dal cadetto di colori campani allenato e guidato da Lorenzo Baldi, mentre il”cannibale” Enrico Bellei propone il facoltoso Umbral Ferm, statuario allievo di Gennaro Casillo il cui ruolino di marcia parla chiaro, 25 uscite agonistiche con tredici vittorie e nove piazzamenti e ambizioni in prima classe ridimensionate dalla sua condizione di castrone. Più sfumate le chance di Ultras Grif, eccelso partitore che Andrea Vitagliano mantiene in invidiabili condizioni di forma ma che spesso viene condizionato dalla sua irruenza, mentre l’eccellente collocazione tattica parla a favore di Uppupa Spritz, inviata di Andrea Sarzetto per la guida, sempre lucida e vigorosa, di Manuel Pistone.
Il pomeriggio apre nel segno dei tre anni e con un progetto di prima serie da seguire con curiosità, quel Vicino Mec che Gennaro Casillo e Bellei ripresentano dopo il botto cronometrico di Follonica in occasione del quale la giovane promessa seguì in 1.11.8 l’attuale recorder della generazione, Vash Top, e che oggi trova una favorevole chance in ottica successo nonostante le agguerrite presenze di Valchiria Baba e Vinicio.
Alla seconda il testimone passa ai gentleman e ai loro esperti portacolori, un miglio per sette che vivrà sul match tra Ramira Cof e Sidney Bi e con Tango terza forza, il tutto, tradotto in guide, Hudorovich vs Michelotto e Zorzetto nei panni dello spettatore interessato.
Torna in scena la leva 2014 per un miglio in rosa ben frequentato ed incerto, Valfonda Cla, Vita Tur e Valdest a sembrano le papabili a disputarsi il successo e Vivienne sarà la seria alternativa in ottica marcatore con l’inedita guida di Andrea Farolfi, mentre alla sesta l’asticella della qualità raggiunge vette di notevole interesse tecnico grazie alla presenza di un accattivante parterre de roi, dal vincitore morale del Derby 2014 Stankovic Ok, all’esperto Osiride Grif, passando per il velocista Seleniost e senza trascurare i palermitani Patrick As e Sunshine Bar, per chiudere con Onda Degli Ulivi, Naxos e Simply Bi, i candidati alla trio assieme alla proposta veneta Ravaneo Spritz.
Prossimi appuntamenti, il "canonico" giovedì - l'11 - e l'insolito sabato, il 13 maggio, al posto della consueta domenica.

Questa news è stata letta 330 volte dal 5 Mag 2017