Mag 8

Arcoveggio: resoconto di domenica 7 maggio 2017

Ippodromo BolognaPomeriggio festivo nel segno di Umbral Ferm. Convegno bolognese condizionato dal meteo avverso sin dalla mattinata, pista resa pesante dalla pioggia caduta e pubblico infreddolito hanno caratterizzato il pomeriggio, nel corso del quale però, non sono mancate emozioni e spunti tecnici rilievo.
Un miglio per sei con soverchie aspettative per il match tra Umbral Ferm/Bellei e Uno Italia/Lorenzo Baldi, così il clou che vedeva i due più attesi disputarsi il ruolo di favorito, andato in chiusura, all’ambizioso allievo di Lorenzo Baldi sull’aitante pupillo di Enrico Bellei. Alla prova dei fatti, tutto facile per Umbral e squalifica per Uno Italia, con l’ospite autore di un autorevole coast to coast rifinito in un notevole 14.6 e l’iniziale leader Ultras Grif al secondo posto, poi, la trascurata Usa di Ruggero al terzo.
Facile assunto in apertura per il plebiscitario favorito Vicino Mec, un tre anni di colori campani assurto alla notorietà dopo aver scortato Vash Top al record della generazione in quel di Follonica e oggi a segno in un prezioso 1.16.0 con Bellei alle redini ed i coetanei Varrion Spin e Velletri Jet nel ruolo di valletti, poi, partenza ritardata dalle meste operazioni successive all’improvviso decesso della giumenta Rose e en plein degli ospiti veneti, con Ramira Cof e Roberto Michelotto vincitori in 1.16. su Tango e Otello Zorzetto, terzi i movimentatori della contesa, Ragazzo dei Sogni e Giampaolo Carlotto.
Di nuovo in pista alla terza, la leva 2014 ha visto primeggiare l’ennesimo binomio ospite dal nordest con Valdest e Gianni Targhetta vincitori in 1.18.1 davanti ai corregionali Valadon Ans e Pistone, mentre Viola Bigi e Maurizio Cheli hanno conquistato la terza posizione sulla favorita allieva di Beppe Lombardo, Valfonda Cla, ed alla quarta, con Giove Pluvio a concedere una tregua, tutto semplice per il cadetto Urdangarin, giubba Bellosguardo, guida di Beppe Lombardo e forma al top come ribadito dalla media di 1.16.0 sul doppio chilometro registrata per l’occasione che gli ha permesso di battere Ungaretti Ors e Ugoo.
Grande spettacolo ed arrivo a fruste alzate alla sesta corsa, un miglio per prestigiosi anziani che aveva in Stankovic Ok un favorito dalle chiare chance ma che ha visto il dotato allievo di Enrico Bellei subire evenienze tattiche sfavorevoli e doversi arrendere ad una squalifica per ambio, con il successo ad arridere ad un superbo Seleniost su Osiride Grif, e a Rugiads Sms ed il vincitore accreditato assieme al suo runner up dell’eccellente ragguaglio di 1.13.3 mentre Gianni Targhetta raggiungeva Bellei tra i “doppiettisti” di giornata.
Chiusura nel segno di Ravaneo Spritz e Manuel Pistone, con il “rapanello” di casa Sarzetto vincitore in 1.16.9 sui duellanti Onda Degli Ulivi e Naxos, giunti rispettivamente secondo e terzo dopo arduo responso del fotofinish.
Prossimi appuntamenti giovedì 11 e sabato 13, al posto della domenica.

Questa news è stata letta 265 volte dal 8 Mag 2017