Mag 12

Arcoveggio:Tropesien vince la Tris-maratona del giovedì

Bologna TrottoBOLOGNA Trotto: RESOCONTO Corsa Tris e corse dell'11 maggio 2017
L'appuntamento con tris quartè e quintè nel giovedì dell’Arcoveggio, con diciassette concorrenti impegnati sulla lunga distanza e divisi in tre nastri assai omogenei, aveva in Porsche Font un favorito dalle chiare chance in virtù della eccellente collocazione tattica e delle caratteristiche precipue dell’allievo di Giorgio Cassani, in alternativa lo yankee Mambo Blue Chip, con Vecchione alla redini ed il primo nastro come valido alleato e i due penalizzati Paco e Tropesien, quest’ultimo interpretato da un Enrico Bellei ancora a secco di vittorie in giornata. Alla giravolta, Porsche, nome homen, scattava in avanti e dopo uno scambio di posizioni con Sono di Pa tornava in avanti per guidare sull’avversario sorpassato da Mbo Blue Chip dopo un giro, poi, al largo, Try Again con in scia Power Treb ed in costante terza ruota Tropesien. Al mezzo giro finale, il leader tentava la fuga, Try Again perdeva mordente e al largo si profilavano Power Treb e ancor più minacciosamente Tropesien che scattava con veemenza in retta per ghermire un coraggioso Porsche e batterlo di misura, mentre Power Treb conquistava un a meritata medaglia di bronzo precedendo, nell’ordine, l’encomiabile Try Again e il trascurato Tisserand Bi, media per il vincitore, di 1.15.9 . Quintè senza vincitori a dare appuntamento al venerdì romano e tris a quota 155, mentre la scommessa quartè ha varcato soglia 618 euro.
Gentleman in apertura per dare vita alla prima delle tre eliminatorie del Campionato Italiano di categoria, campo partenti esiguo ma estremo equilibrio tra i valori in campo, con Sport D’Anzola e Filippo Monti vincitori in 1.15.8 non senza patemi stante l’eccellente performance di Sabrimar , neo acquisto di Giancarlo Masetti e seconda di un amen, mentre l’iniziale battistrada Terrible Girl ha pagato il velleitario pressing di Tyson Cup relegando Michele Canali al terzo posto, ed una irrimediabile rottura del suo Tucson Dei Greppi ha costretto al ritiro Matteo Zaccherini.
Tre anni in pista alla ripresa delle ostilità tattiche e favori del pronostico per Very Windy e Vecchione su Verne del Ronco e Bellei, ma la favorita ha lasciato ogni chance in partenza, vittima di uno sfrenato galoppo con Vallseina Jet e Andrea Farolfi ad assumere l’iniziativa e mantenerla saldamente sin sul palo, per sancire la prima vittoria in carriera della giovane griffata Toniatti che in 1.16.0 ha lasciato ad ampio margine Verne del Ronco e Vol De Nuit Gar.
Arrivo a fruste alzate alla terza con Unsung Hero a confermare quanto di buono manifestato all’ultima uscita e battere in open stretch e a media di 1.15.2 il leader Ugo Dei Ronchi, favorito dall’indole volta alla pigrizia che Bellei ha dovuto sollecitare per tutti i due giri della gara, mentre Uno Gadd ha salvato il terzo posto dall’incedere interno di Ultralight, poi miglio dietro motori con il sempre più convincente Van Helsing Font autore di prestazione maiuscola contro avversari assai agguerriti, 1.13.4 il ragguaglio per il giovane allievo di Maurizio Cheli che ha tenuto a rispetto lo stimato Vischio Holz e Viscarda Jet, per una trio appannaggio di franchigie provenienti dal nord-est.
La lunga trasferta dalla Campania non ha intaccato le energie di un tonico Rio di Roberto, soggetto dai natali romagnoli che Gennaro Riccio ha accompagnato ad significativo primo piano concluso in 1.14.9 davanti a Trivet Caf e Teseo Gas, poi, testimone a validi cadetti con il coast to coasto vittorioso di Unjumbo Zs, magistralmente diretto da Andrea Farolfi, (doppietta per lui) , il quattro anni di casa Zenetti ha sbaragliato le referenziata concorrenza siglando un notevole 1.14.2 che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle un valido Urlo Spritz e l’appostata Unica al Mondo.
Arrivederci a sabato 13 maggio, inizio alle 15.30.

Questa news è stata letta 158 volte dal 12 Mag 2017