Lug 3

Cesena: le corse di martedi' 4 luglio 2017

 Gocciadoro-Vecchione-MolloSemifinale Superfrustino Sisal Matchpoint. La stagione 2017 del Savio entra prepotentemente nel vivo con una settimana ricca di eventi straordinari. Martedì 4 luglio, prima semifinale del Superfrustino Sisal Matchpoint con in scena un invidiabile parterre de roi.
Dieci campioni delle redini lunghe ed un solo obiettivo, la finale del 22 agosto, epilogo di tre manche di qualificazione dedicate ai big previste in sequenza 4 e 11 luglio, nonché l’1 agosto e un accattivante digressione giovanile in agenda il 18 luglio, questa la ricetta del torneo giunto alla sua 23a edizione e da sempre ambito dai migliori driver del variegato panorama nazionale.
Dopo qualche modifica, peraltro mai sostanziale, apportata nel corso degli anni la formula ha acquisito la sua forma definitiva promuovendo i due primi classificati delle tre manche dedicate ai senior, nonché il miglior terzo del rating generale a cui si aggiungono il vincitore della sfida junior e due wild card, storicamente assegnate a driver di spessore intercontinentale e per quanto concerne l’anno in corso, ancora da stabilire.
Eccoli allora in pista i “dieci califfi del 4 luglio”, con il virtuale defilè aperto dal beniamino del parterre bolognese Roberto Vecchione, campano, classe 1963 e un palmares di assoluto valore internazionale, tra cui ricordiamo il Campionato Europeo 2016 vinto qui a Cesena con Ringostarr Treb. Alessandro Gocciadoro, professionista a 360 gradi, trainer di classe e driver dall’acclarato opportunismo che da almeno tre lustri propone campioni home made e divide le sue vittorie tra l’Italia, la Francia e la Scandinavia, e poi Lorenzo Baldi, fulgido esempio di campione che ha segnato un’epoca del trotto italiano, vincendo 2 Derby negli Anni ‘80 e attraversando il nuovo millennio tra successi in prima classe e un certosino lavoro da talent scout. La leva 1990 ha proposto fior di talenti e Antonio Esposito ne è un emblematico rappresentante grazie a sagacia tattica e mani ferme e se la severa scuola di papà Pasqualino Jr ne ha forgiato le doti tecniche, la passione ne ha fatto il creatore della prima serie Usque Dl, mentre la lunga gavetta di Maurizio Cheli è scaturita nel ruolo di catch driver di punta del trotto emiliano, lo stesso percorso intrapreso dal veneto Marco Volpato la cui ascesa merita un alloro classico a breve. Carriera pluripremiata per Beppe Lombardo Jr il quale, con la giubba gialla della Bellosguardo, può vantare successi solo per citarne alcuni con: Soberania, Cannoniera, Orleans Om e non ultimo Superbo Capar. La selettiva scuola campana propone in Romeo Gallucci l’ennesimo esponente ricco di qualità tecniche ed agonistiche e, dalla ricca provincia bresciana giunge Renè Legati, altro under 30 già ai vertici con le agguerrite Sonia e Troja D’Asolo. The last but not least Santo Mollo, altro self made man del trotto italiano che dalla Calabria ha risalito la penisola per trovare gloria in Piemonte e proporre campionesse come Daurade e Dordogne, ma soprattutto la sontuosa Lana Del Rio, Derby winner 2008.
Esaurita la presentazione dei partecipanti, il focus si sposta sulle reciproche chance in ottica classifica, partendo proprio dalla corsa d’approccio del Trofeo, terza del palinsesto, che Volavia di No potrebbe far propria regalando 10 punti a Renè Legati, in alternativa, il tenace Velez D’Aghi, con Cheli e il veloce Vosotros, atout per “slow hand” Lorenzo Baldi poi, plebiscito per Stiaccino Jet, veloce ed in forma con Cheli ancora in vetrina e le coppie Volpato /Tarek e Per Te Mtt /Gallucci in significativo sottordine. Campioni decaduti e new entry alla sfida successiva, cadetti alle prese con i due giri di pista e sorteggio benedetto per l’immarcescibile Vecchione grazie a Ultras Grif, mentre per il vincitore del Giovanardi 2016, Unno del Duomo la sfida pare ampiamente alla portata con Santo Mollo regista di qualità, terza forza il duo Us And Them e Renè Legati, e a distanza di 25 minuti, giochi ancora in liquida definizione con la media distanza e i nastri a rendere intricata la trama tattica, il pronostico invece parla di Shakira Maio e Cheli su Porsche Font e Vecchione, mentre la novità di casa Congiu, Sonic One può impreziosire la classifica di Marco Volpato.
Alle 23.20 la sfida decisiva, con un miglio dall’elevato standing tecnico riservato ad anziani di prestigio e la rientrante Teodora Caf ad incuriosire nella nuova intrigante versione Alessandro Gocciadoro il quale presenta Sonia affidandola a Renè Legati che della giumenta è proprietario e allevatore assieme a papà Renato, mentre il biondo Tedo Fks gode di collocazione tattica ideale per proiettare Marco Volpato tra i possibili finalisti.

ANIMAZIONI COLLATERALI ALLE CORSE:

TUTTI I MARTEDI’, ALL’IPPODROMO: “HIPPOQUIZ!”

Nel parterre dell’ippodromo il pubblico potrà partecipare ad un vero e proprio "Live Quiz Show", proprio come accade nei quiz televisivi di maggior successo. Laura Padovani, conduttrice del format e volto di Teleromagna, coinvolgerà il pubblico del Savio "a colpi di domande e tranelli".
I partecipanti verranno suddivisi in squadre, dotate di telecomando per rispondere alle domande in tempo reale. Quattro manche negli intervalli tra una corsa e l’altra ed un vincitore per ogni manche.


I PROSSIMI APPUNTAMENTI DI CORSE:

Venerdì 7 luglio: Premio AREN Electric Power

Sabato 8 luglio: GRAN PREMIO RICCARDO GRASSI – XV TROFEO ROMAGNA INIZIATIVE


Eventi collaterali:

Venerdì 7 luglio: Rassegna musicale a cura di Teleromagna

Sabato 8 luglio: Prove ed esibizioni di judo a cura di Judo Kodokan Cesena 1966 e tanto divertimento al parco giochi con le animazioni di “La Banda di Sbarabang”

Questa news è stata letta 440 volte dal 3 Luglio 2017