Ago 28

Cesena: resoconto di venerdi' 25 agosto 2017

 arrivo Rotary Club Romagna 2017Via Col Vento Gar si afferma e sogna palcoscenici classici. Serata di buone proposte in riva al Savio, con i tre anni in cima al cartellone per il “Premio Rotary Club Romagna”, in sette al via, i protagonisti del clou avevano in Vitamar e Vino Rosso i prospetti dalle maggior chance in ottica vittoria, con la femmina guidata da Antonio di Nardo preferita allo stimato allievo del suo ex allenatore Lorenzo Baldi, mentre Venere Degli Dei e la giovane promessa Manuel Pistone si attestavano nel ruolo di terze forze su Vacanza Jet. Suite di rotture nelle fasi d’avvio e partenza al fulmicotone per Vitamar che guidava a spron battuto sino alla curva finale, dove, in evidente debito d’ossigeno, alzava bandiera bianca finendo ai margini del podio dietro al sorprendente Via Col Vento Gar, che Mimmo Zanca improvvisava alla perfezione sostituendo il titolare Renè Legati, mentre Vacanza Jet conquistava la piazza d’onore su Vino Rosso, terzo a considerevole margine dalla zona “calda” della contesa, il tutto a media di 1.14.7, non male per la categoria.
Pronostico rispettato in apertura, tutto facile per Vulcanus Etoile e Filippo Monti plebiscitari favoriti a quota irrisoria e vincitori all’ ottima media di 1.16.1 nei confronti dell’alternativa tecnica Vaio Dei Veltri e dell’outsider Victoria Best, con il pronostico rispettato anche alla seconda, allorchè il seguitissimo Tuono Amg ha spaziato senza alcun problema ben diretto da Antonio di Nardo irretendo la labile concorrenza e vincendo in notevole 1.14.9 davanti al trascurato Naldo Benal e alla cenerentola della contesa Selvaggia Nera, solo quarto Ring Ok, stimata proposta di Robi Vecchione. In una serata propizia ai soggetti maggiormente seguiti al betting non poteva mancare l’eccezione ed alla quarta, corsa falcidiata dai ritiri, ben due su otto dichiarati partenti, Socrate Benal, tonico allievo di Salvatore Valentino, ha spaziato in bello stile battendo in 1.14.9 l’emiliana Tittipul ed il sopravalutato Trainer Bi registrando quota di tutto interesse stante la valutazione del betting ad oltre 14/1, poi, finalmente Vecchione sugli scudi grazie al coast to coast inscenato dalla sua Tellmar alla quarta, vincitrice in 1.14.8 su Senna trio e sull’ospite laziale Ringo Your Sm, ed alla quinta, quota irrisoria per il duo griffato Jet Una Zinia e Udette ma debacle totale per le due in giubba gialla ed arrivo a tinte shock con Ugo Risaia Trgf ( 22/1) vincitore in 1.15.1 nella mani di un ispirato Igor Guasti, con tre avversari su di una linea a disputarsi il secondo posto assegnato al fotogenico Ultrasonic Font sulla deludente Una Zinia Jet ed in chiusura, campo modesto, ma emozioni lungo il percorso e sin sul palo, con Un’Avvenura al comando, Un Emotion Gar a pressare ed Uberta Nof di conserva allo steccato, più discosto Un Cuore Rapito che ai 400 metri finali inscenava un riuscito contropiede sulla labile leader la quale , sorpassata anche da Une Emotion Gra tornava aggressiva negli ultimi metri avvicinando minacciosamente il sorprendente pensionario di Bat Congiu, preminente in un dozzinale 1.18.2 sull’allieva di Marco Stefani mentre al terzo posto giungeva l’ospite modenese Une Emotion affidata al grintoso Sandro Miraglia.

Questa news è stata letta 225 volte dal 28 Agosto 2017