Set 1

Merano: le corse di domenica 3 settembre 2017

Merano Galoppo SaltoDue corse di GRUPPO...tanto per cominciare
Il giramondo AL BUSTAN alla ricerca di un...visto per il GRAN PREMIO MERANO

Due gran belle corse di selezione in programma per questa prima domenica settembrina, ci fanno capire che la stagione ostacolistica sta per entrare nel vivo e che i cimenti al vertice della programmazione nazionale sono ormai alle porte.

Il Premio Assi Memorial Massimo Caimi, concepito come ultimo test importante che conduce al 78° Gran Premio Merano di fine mese, presenta una sostanziale novità per questa nuova edizione della corsa. Infatti la distanza del suo percorso risulta essere stata ridotta dagli originali 4500 metri agli attuali 3900 metri, modifica tecnica non di poco conto. Da sempre ritenuto test eccessivamente selettivo per un corsa di preparazione il Premio Assi così concepito si prospetta più tenero per quel che concerne il metraggio ma rimane esame sempre severo poiché i saltatori affronteranno il percorso grande dello steeple e quindi rimane intatta la concezione di test di avvicinamento. Inoltre questa corsa (l'ex-Premio UNIRE oggi Premio Assi) non funge più da palestra per i saltatori francesi che un tempo scendevano a Merano ai primi di settembre per saggiare la pista da corsa della città del Passirio, i quali da anni ormai effettuano l'incursione diretta nel Gran Premio senza la presa di contatto propedeutica,e pertanto anche tale funzione si è nel tempo attenuata.

Il giramondo Al Bustan, saltatore della Repubblica Ceca di particolare capacità di adattamento avendo vinto sulle più svariate piste d'Europa, e impressionante vincitore nella recente apparizione meranese, sarà l'osservato speciale non solo per domenica ma anche in prospettiva Gran Premio. Lo misurano due ex francesi come Karelcytic (per i colori della Scuderia Aichner) e Axel Lauteix (recente acquisto di un altro team molto agguerrito come quello che fa capo a Christian Troger) . Molto chiacchierato anche l'altro ospite dell'Est Mounsieur Bachir che riporta a Maia i colori della DS Pegas.

Nell'altra prova di Gruppo III , il Premio Ettore Tagliabue, un caposaldo nella suite di prove selettive per i saltatori più giovani, torna in pista il leader della generazione Live your Life, per il quale si prospettano i confronti giocoforza di volta in volta più impegnativi per poter sognare in grande e progettare eventuali trasferte all'estero. Riparte da questa corsa e dovrà tenere a bada le ambizioni di Vermithor e Aventus, buoni prospetti del team Olisova oltre che Traetta e il rappresentate dei Vana, Saxo Sol in apparente regresso di forma. il compagno di colori del favorito Solar Walker giocherà anche lui una bella carta e da maneggiare con cura sarà la minaccia del trainer Holcak che invia il sauro Stuke.

Piacevole anche il contorno con i buoni siepisti impegnati nel Premio Azienda Autonoma di Soggiorno, che ripropone il locale Chiaromonte, chiamato a confermare le sue ambizioni dopo il lusinghiero rientro ed una qualitativa condizionata per i siepisti di 4 anni dove potremo ammirare nuovamente il potente Dusigrosz, consistente leader della sua generazione e dal potenziale ancora tutto da inquadrare, ma viste le premesse, di notevole prospettiva. Contro l'allievo di Josef Vana , i validi Santo Cerro e Zanini con qualche altro prospetto interessante tutto da scoprire.

Altre tre corse per purosangue e due corse per cavalli Haflinger, ormai compagni abituali nei pomeriggi di corse, ci intratterranno per questo convegno di un mese che già si annuncia spettacolare.

Questa news è stata letta 435 volte dal 1 Settembre 2017