Set 24

Capannelle Trotto: partenti del 90’ Derby Italiano Trotto

 Vicino MecDefinito il campo dei partenti del 90’ Derby Italiano SisalMatchpoint e delle Oaks del Trotto. Oggi all’Ippodromo Capannelle giornata di prologo per l’atteso Derby Italiano Sisal Matchpoint e delle Oaks del Trotto in programma il prossimo 8 ottobre.

Entriamo nel dettaglio delle singole batterie:

Qualificazione Derby:
Sono Vicino Mec e Vertigo Spin i due soggetti che domenica 8 ottobre disputeranno la finale del 90° Derby Italiano del Trotto SisalMatchpoint andando ad aggiungersi ai dieci coetanei già qualificati in precedenza attraverso altre modalità: questo l’esito della batteria di qualificazione che ha visto impegnati otto concorrenti.
Vicino Mec, dotato quanto poco affidabile figlio di Ghiaccio del Nord, allenato da Gennaro Casillo e interpretato alla perfezione da quell’ottimo catch driver che risponde al nome di Antonio Di Nardo, ha usufruito di schema tattico perfetto che ne ha esaltato la violenta progressione conclusiva.
Vir del Ronco e Victoria Luis hanno infatti lottato duramente nel primo giro ma hanno comprensibilmente alzato bandiera bianca a 600 metri dal traguardo quando il favorito Voltaire Gifont ha prodotto il suo forcing ed è passato a condurre inseguito proprio da Vicino Mec che scattando a centro dalla retroguardia si è ritrovato al suo esterno lungo la curva finale aggirando senza colpo ferire Voyager Grif e Vertigo Spin. In retta Vicino Mec ha reiterato lo sforzo, ha superato agevolmente Voltaire Gifont ed è andato sicuro al traguardo imponendosi a buona media di 1.13.8. Voltaire Gifont, un po’ inferiore alle attese, ha subito nel finale la rimonta di Vertigo Spin che Roberto Vecchioine ha interpretato da par suo riuscendo a fargli guadagnare meritatamente l’accesso alla finale. Molto inferiore alle attese Voyager Grif, falloso ancor prima del via Vincennes Font.

Qualificazione Oaks del Trotto:
Per la qualifica alle Oaks, si sono invece misurate in pista 28 femmine. Le ammesse alla finale sono 12.

Batteria C Oaks
Senza colpo ferire Venariareale Font si è ripresa il ruolo di migliore tra le femmine della generazione 2014 che non saranno al via nella finale del 90° Derby Italiano del Trotto. La femmina della Scuderia Incolinx dopo aver fallito nella finale del Campionato Femminile dei 3 anni e nel Marangoni Filly, è scesa oggi alle Capannelle per disputare la batteria C delle Oaks del Trotto e ha onorato in grande stile il ruolo di netta favorita.
L’allieva di Erik Bondo – che nella finale del Derby potrà contare sull’altra femmina Vash Top – si è trovata a meraviglia in coppia con Andrea Guzzinati dimostrando anche di trovarsi particolarmente a suo agio sulla pista romana. Percorso di testa impeccabile per la figlia di Conway Hall che non è praticamente mai stata avvicinata dalle otto avversarie e ha concluso con chiaro margine a media significativa di 1.12.1.
Vanity Luis, da soli venti giorni passata alle cure del team di Fabrice Souloy, ha colto ottimo avvio dalla seconda fila e ha prodotto eccellente progressione finale grazie alla quale ha fatto sua la piazza d’onore superando Venere Grif, questa dal via in scia alla vincitrice. Viscarda Jet, dopo generoso percorso esterno, è un po’ calata alla distanza ma ha comunque guadagnato il “pass” per la finale del prossimo 8 ottobre.

Batteria A Oaks
Pronostico rispettato anche nella batteria A delle Oaks del Trotto, dominata dalla netta favorita Vale Capar. L’allieva di Gennaro Casillo affidata a Enrico Bellei ha potuto gestire a piacimento le energie per 900 metri (pur dovendo “scambiare” in avanti con Vipera Killer Gar) e quando ha accelerato al compimento del primo giro ha creato in breve il vuoto nella sua scia. In retta di arrivo la figlia di Conway Hall (stesso padre di Venariareale Font) ha dovuto solamente amministrare il vantaggio acquisito e ha concluso in scioltezza a media normale di 1.13.7.
Molto concreta alla piazza d’onore Visa As che ha trovato la schiena di Velina Gio per risalire dalla seconda fila ed è infine stata incisiva in terza ruota nei 350 metri finali. La progressione è valsa a Visa As la miglior piazza nei confronti di Vanity Spritz, dal via appostata in corda e liberatasi per linee interne, e Vaniti Bar che invece l’aveva pedinata sul percorso: queste le quattro cavalle che rivedremo in pista domenica 8 ottobre.

Batteria B Oaks
Anche la terza batteria delle Oaks del Trotto ha fatto registrare il successo della concorrente più attesa: Vanesia Ek ha onorato il pronostico e lo ha fatto in maniera molto convincente per l’interpretazione di Pietro Gubellini e il training di Alessandro Gocciadoro. La figlia di Exploit Caf è stata scavalcata al via dalla compagna di allenamento Venere degli Dei ma dopo 450 metri ha rilevato il comando delle operazioni dalla coetanea e da quel momento ha fatto corsa per suo conto mettendo in campo parziale conclusivo davvero eccezionale. Vanesia Ek ha trottato il mezzo miglio finale sul piede dell’ 1.10.5 e già sulla curva conclusiva si è isolata dalle otto avversarie per concludere ancora in piena spinta a media notevole di 1.13. La qualitativa Violet Effe ha messo in campo bella progressione nel tratto più veloce di gara ed è stata premiata con la piazza d’onore, ottenuta superando agevolmente Vanguardia e Venere degli Dei protese al suo interno che hanno completato il lotto delle qualificate per la finale. Senza spazio per tutta la retta di arrivo una sfortunatissima Volcada Bar.


I numeri di partenza per entrambe le finali sono stati assegnati in chiusura di convegno con la riunione degli operatori presso la Terrazza Derby

Questi gli schieramenti per le Oaks del Trotto in programma domenica 8 ottobre:

1 VENARIAREALE FONT ------ 7 VANITI BAR
2 VANESIA EK -------------------- 8 VIOLET EFFE
3 VALE CAPAR ------------------- 9 VISA AS
4 VANITY LUIS ------------------ 10 VANGUARDIA
5 VENERE GRIF ---------------- 11 VISCARDA JET
6 VANITY SPRITZ -------------- 12 VENERE DEGLI DEI

Questa news è stata letta 515 volte dal 24 Settembre 2017