Dic 5

Arcoveggio: le corse di giovedi' 7 dicembre 2017

Ippodromo ArcoveggioCompito difficile per il veloce Tinto nel clou e molti candidati nella Tris.
Giovedì affollato lungo la via Emilia, con l’Arcoveggio ricco di proposte tecniche in tutte le sette corse in programma, sfide dal corposo campo partenti sulle quali spiccano un miglio riservato ai velocisti di 4 e 5 anni e la "maratona Tqq", ormai di prammatica al trotter bolognese, ma mai banale nel suo dipanarsi agonistico.
Nove i contendenti nell’intricato clou dedicato al roano Egar, indigeno portato alla ribalta da Vitagliano Tufano e beniamino della tribuna felsinea di fine anni 80, con la classe di Tinto a farne uno dei più attesi nonostante il difficile avvio al post sei, mentre in alternativa al cinque anni improvvisato da Marco Stefani si candidano il regolare Thor Dei Venti con Antonio Greppi, la progredita Usher Kris, in viaggio dalla Brianza con Gaetano Carro ai comandi, nonché Toscanini Grif, intrigante proposta del globe trotter Francesco Tufano in trasferta dalle spiagge “cumane”. Una complessa trama tattica ed un omogeneo mix di chance contraddistinguono la Tris, quartè e quintè delle 18.30, tre giri di pista per diciotto anziani intitolata a La Scala, altra protagonista dell’Arcoveggio di qualche lustro fa, con Uriel Francis prima scelta tra i sette inquilini dello start, a scalare per numero e preferenze, l’ospite Prinzy Bee Power e lo specialista Olimpo del Nord, mentre scendendo di venti metri, paiono evidenti le chance del teutonico Casillas Hall, in versione Beppe Lombardo per il training di Alfredo Pollini, nonchè della vecchia conoscenza Pericolo Muttley, home made di Bat Congiu, da qualche tempo agli ordini del toscano Capenti, per chiudere con gli estremi penalizzati che hanno nei compagni di training (Congiu) Tiffany Effe e Rob Mabel seri competitor rispettivamente affidati a D’Ambruoso e Greppi.
Alle 15.25 toccherà ai puledri aprire le danze e cancellare lo zero dalla casella vittorie, ci proveranno in dieci con Zlatan Op seriamente indagato al ruolo di favorito con il motivato Greppi alle redini, senza peraltro trascurare le indubbie qualità di Zavone Jet, con Loris Farolfi in sediolo e Lorenzo Baldi regista e di Zecca Vecchia Cla, forse più indicata per il podio unitamente al compagno di viaggio dal Cintolese, Zorro Gual.
Alla seconda gara, match tra la veneta Violetta Pizz e la romagnola Vivienda, e con Very Pan nei panni della terza incomoda. Gentleman ed anziani si sfideranno alla terza con Rambo di Cesato e Patrik Romano alle prese con un difficile inseguimento dalla seconda fila dei velocisti Taby e Thiago di Ruggi, eccellenti carte per Fabio Marchino e Stefano Baldi, mentre alla quarta, Polpettine trova contesto abbordabile e guida di primordine in Antonio Greppi, con Solimano e RefoscoLag avversari dichiarati, per chiudere la disamina nel segno di Tiger Allez, favorito dalle concrete opportunità di vittoria preferito a Senfuego Gim e Una Bomber Cup.
Prossimi appuntamenti domenica 10 e giovedì 14.

Questa news è stata letta 522 volte dal 5 Dicembre 2017