Dic 11

Arcoveggio: le corse di giovedi' 14 dicembre 2017

Ippodromo ArcoveggioI “grandi vecchi” si sfidano a Bologna nel centrale, quasi un GRAN PREMIO e Tris/Quartè/Quintè nazionale in chiusura. Un giovedì di grande suggestione attende gli appassionati all’Arcoveggio, con il clou non lontano per qualità ed equilibrio ad un Gran Premio: riservato ad anziani di lungo e pluripremiato corso impegnati sulla distanza del miglio, ha ottenuto l'adesione di dieci prestigiosi binomi, dai quali è lecito attendersi spettacolo ed un report cronometrico - meteo permettendo - di livello assoluto.
Palmares importanti, citati in ordine di apparizione, si incrociano nel Premio Mauz (6a gara), dal vincitore morale del Derby 2014 Stankovic Ok, oggi in versione Vp Dell'Annunziata, stante la permanenza ai box di Enrico Bellei, alla velocista lombarda Robinia, forgiata da “Ciccio” Fulici e riportata in auge dal talentuoso Max Castaldo, passando per il regolarista Sonny Club, ma soprattutto per la ritrovata forma di Sing Hallelujah, il vincitore a sorpresa del Giovanardi per la coppia Ehlert/Vecchione, chiudendo con Superbo Capar e Shatar Club, stacanovista dalle mille battaglie il primo, panzer dal potenziale ancora inesplorato il secondo.
Dal centrale super, si passa alle due sfide abbinate alla “Seconda Tris” e al ”Tqq”, rispettivamente seconda e settima corsa del palinsesto, riservate a quattro anni ed anziani . Alle 16.00 i cadetti si sfideranno sulla breve distanza con l’eccellente sorteggio dell’allieva di Lorenzo Baldi, Unique Grif, a proiettare l’erede di Varenne in pole nel pronostico seguita dalla coppia Ubi Del Brenta/Marco Volpato e con Umana Petral ad inseguire il podio nella consueta partnership con Edoardo Baldi; sorpresa, Ugo Dei Ronchi, penalizzato dallo scomodo tredici sul sellino ma tatticamente coadiuvato dalla forma al top del suo interprete Roberto Vecchione.
Campo pletorico per la Tqq, Premio Zoe Zvi (che ricorda il biondo velocista di Maurizio Visco mattatore dei clou di qualche lustro fa) ben diciotto le coppie in gara divise in tre nastri e chiamate al severo impegno dei 2400 metri, una sorta di must del giovedì in Via di Corticella che nel frangente apre il pronostico ad una vasta serie di potenziali mattatori, l’avvantaggiato Un Tuono da Barco, la veloce inseguitrice Sbirra Trio, il grintoso Tenordelun, ed tra gl inquilini del terzo nastro, il generoso Trivet Cash e la diligente She’s A Woman.
Alle 15.30 si aprono le danze con i due anni presenti in forze, ben dodici al via sulla breve distanza, con Zero Nof ed il bravo Edoardo Baldi ad inseguire una vittoria che il puledro nato a casa Nogara ha già assaporato al debutto, in alternativa, Zolà dei Greppi con la novità Vecchione alle redini, oppure Zoe Gmg, deb di Vincenzo Piscuoglio Dell'Annunziata di cui si parla un gran bene, mentre alla terza il testimone passerà ai gentleman con Pattost e Thomas Manfredini ad inseguire i probabili leader Piccadilly e Zorzetto, mentre Tomè dei Greppi e Nicola del Rosso si propongono come terze forze.
Si prosegue con le femmine di tre anni capeggiate da Vikinga di Pippo, atout del team del momento diretto da Alessandro Gocciadoro, in seconda battuta la progredita Vespa Jet, con il fido Andrea Farolfi, mentre buone voci precedono la trasferta di Vanity Baby dal vicino Veneto, per chiudere con la disamina della quinta corsa, due giri di pista per anziani di categoria non eccelsa che daranno vita ad un confronto equilibrato con il successo in bilico tra Silver Fox, Uliana, Terzolas Alor e Sei Giti. Prossimi appuntamenti domenica 17 alle 14.30 e giovedì 21 alle 15.30

Questa news è stata letta 706 volte dal 11 Dicembre 2017