Dic 22

Arcoveggio: le corse di domenica 24 dicembre 2017

Ippodromo ArcoveggioVigilia di Natale con i cadetti. Domenica di Vigilia con belle corse e festose suggestioni all’Arcoveggio: il trotter felsineo sarà teatro di una riuscita kermesse agonistica su cui spicca l’affollato quanto qualitativo clou Premio Cristina ed Eros Martelli riservato ai quattro anni, giunti all’ultima recita tra coetanei ed impegnati sulla selettiva distanza del miglio. Due giri di pista carichi di pathos ed equilibrio, con l’ex promessa Uragano Stecca accompagnato in pista dal suo nuovo partner Beppe Lombardo Jr per rodare la condizione e di seguito guardare con ambizione ai ricchi premi messi in palio dal programma francese, mentre, da Noceto, Alessandro Gocciadoro invia Unbelievable As affidandola alle mani ferme ed “educate” di Federico Esposito, con la rivelazione estiva Unica Cagemar ed il suo interprete Luca Talpo pronti a far valere forma al top e duttilità tattica esemplare. Meno evidenti ma non irrilevanti le chance di Ultras Grif, Uhaveadream e Ubi Jet, le proposte di Andrea Vitagliano, Massino Barbini e Robi Vecchione, che si fanno preferire all’ardente Uragano Dei Lady, reduce da un successo ad ottima media ma confinato all’estremità dello schieramento.
Prologo di giornata fissato per le 14.25 ed epilogo poco dopo le 17.00 per consentire un veloce rientro a tutti, con i due anni ad aprire le danze e proporre un match tra l’invitto Zoom Mati, con Gennaro Casillo in regia, e Zero In Condotta, pupillo del team Gocciadoro affidato a Federico Esposito, mentre non vanno trascurate le chance di Ziko Ek, debuttante di belle speranze che il team Ehlert/Vecchione presenta dopo una qualifica più che discreta.
Alla seconda, gentleman e tre anni con i ben situati Volver As e Stefano Baldi in evidenza nel pronostico nei confronti delle coppie Velvet Lux/ Canali e Vanios/Zaccherini.
Alla terza ancora la leva 2014 in vetrina, nel frangente saranno i professionisti ad accompagnare gli undici soggetti nell’agone, mentre il pronostico evidenzia le esemplari chance del dotato allievo di Luca Talpo, Varus, poco centrato lo scorso martedì a Trieste ma in grado di venire a capo degli avversari, capeggiati in ottica successo da Vento del Pino, poco aiutato dal sorteggio ma guidato dal top driver Roberto Vecchione, mentre per il podio si propongono Very Pan e Vandalo.
A seguire, asticella della qualità in alto e grande equilibrio tra i nove, solidi contendenti, con la veterana Paola Fks ad inseguire dalla seconda fila e con un “pilota" di primordine come Maurizio Cheli, fior di avversari come Solimano e Sogno D’Asolo, citati in ordine di preferenza ed improvvisati per l’occasione da Francesco Virzì e Massimo Barbini.
Doppio chilometro e gran folla in pista alla quinta corsa, ancora anziani in gara e ultima recita pubblica per il dodicenne Liberto, esperto e generoso allievo di Enrico Stefani seriamente indagato per il ruolo di favorito contro Rienda Suelta e Replica Rl, giumente dalle precipue doti velocistiche guidate dal decano dei prof toscani, Manlio Capanna, e dal capolista regionale Roberto Vecchione, per poi chiudere in bellezza con un handicap al femminile, anche’esso sulla media distanza e con undici binomi al via, nel quale spiccano le presenze delle due yankee di casa Sandi, Student Of Life e Sand Grenade, guidate da Barbini ed Edoardo Baldi, nonché della loro compagna di nastro Ortensia Pit, nella versione Federico Esposito, mentre da quota meno 40 sembra difficile la risalita della tenace Teodora Lans.
Arrivederci al giorno di Santo Stefano, un altro bel pomeriggio alle corse, un'altra occasione per gustare una fetta di panettone o pandoro insieme, nel bar della tribuna. Con tanti auguri!

Questa news è stata letta 393 volte dal 22 Dicembre 2017