Dic 26

Arcoveggio: resoconto di martedi' 26 dicembre 2017

Ippodromo ArcoveggioJessica Pompa vince il Trofeo Croce Rossa 2017. Gentleman in prima pagina nella giornata di Santo Stefano all’ippodromo dell’Arcoveggio, con il Trofeo Croce Rossa a premiare il vincitore di un lungo itinere tra gli ippodromi della regione iniziato a gennaio 2017 e concluso con le odierne tre batterie e con la finale alla quale hanno avuto accesso i primi quattro classificati di ognuna delle manche. Prima batteria delle ambita kermesse e subito una performance di livello da sottolineare, autori, anzi autrici, Roggia Rl e Jessica Pompa, che una volta preso il comando delle operazioni hanno facilmente disposto degli avversari vincendo in 1.16.0 nei confronti di Sea Point Jbay, Pensiero Adri e Rea Valm, tutti attesi in finale e collocati al primo dei tre nastri, poi, turno di qualificazione per gli inquilini del terzo nastro ed ennesima prestazione da circoletto rosso del pomeriggio con l’estremo outsider della contesa, il rientrante Skroce D’Aghi, a segno dopo percorso da perfetto opportunista, ben sostenuto da un ispirato Giovanni Ghirardini, e chiuso in 1.16.1 davanti alla compagna d’allevamento, Radenska D’Aghi, al favorito Paco e ad un tutto sommato deludente Ribot Zs. Lo schieramento della finale è stato completato dalle quattro promozioni scaturite dalla terza corsa in programma, il miglio che ospitava i potenziali coscritti del secondo nastro e che ha visto Rambo di Cesato e Patrik Romano rispettare il pronostico e vincere con irrisoria facilità davanti a Rio di Mazval, Ontario Regal e Salsa Piccante, il tutto in un brillante 1.16.2. Una volta espletate le operazioni relative alla dichiarazione dei partenti della kermesse finale, sono scesi in pista i protagonisti della quarta corsa, un miglio per tre anni che l’ospite Verdi Prav ha riportato in 1.16.3 sotto l’egida di un sempre lucido Massimo De Luca, dietro al composito duo brianzol/giuliano, un grintoso Vulcanus Etoile e la generosa Velina Jet, leader dalla partenza e sino a pochi metri dal palo, mentre alla quinta Ummagumma e Pietro Giusti si sono facilmente sbarazzati della concorrenza spaziando in 1.15.8 davanti a Ussaro Egral e Uppercut Si, poi, alla sesta, finalmente un successo dopo un lungo periodo di astinenza per Matteo Zaccherini grazie alla declassata Undisclosed emersa in 1.15.7 su Utah Dei Greppi e a Urla dei Venti. Luci dei riflettori ad illuminare la finale che, dopo un rinvio del primo segnale, ha visto scattare in avanti il seguito Sea Point Jbay sulla compagna di nastro Roggia Rl, mentre, complice una partenza infelice, il resto del gruppo rimaneva a qualche lunghezza . Al passaggio di fronte alle tribune, Sea Point e Roggia mantenevano margine rilavante e gli estremi penalizzati stentavano nella risalita con Rea Valm e Salsa Piccante a recuperare solo parzialmente il gap ed in dirittura, Roggia e Jessica Pompa scattavano con autorevolezza debellando le strenue resistenze di Sea Point e Aldo Mignano, superati per le piazze anche da Salsa Piccante e Rio di Mazval, con la coppia in rossa ad ascriversi la brillante media di 1.16.9 .

Questa news è stata letta 380 volte dal 26 Dicembre 2017