Dic 29

Arcoveggio: le corse di domenica 31 dicembre 2017

Ippodromo ArcoveggioPuledri a San Silvestro. Primo round di una riuscita due giorni bolognese, il pomeriggio di San Silvestro regala agli appassionati un divertente palinsesto tecnico sul quale campeggia il miglio riservato ai puledri di due anni, ben dieci al via, con numerose individualità da seguire in ottica vittoria e un diffuso equilibrio tattico a rendere intrigante la sfida. Dopo un incoraggiante debutto cesenate, Zoless ha inanellato qualche flop recuperando in seguito fiducia e forma fisica utili per candidarsi al podio bolognese accompagnato dal fido Alessio Vannucci, in alternativa, la velocista di Paolo Leoni Zingara Del Pino e l’ospite palermitano Zap Di Girifalco, prospetto di punta del team Zanca , oggi affidato a Roberto Vecchione.
Domenica dalle variegate proposte che si apre alle 14.40 nel segno dei gentleman e di rodati anziani, nastri e media distanza rendono difficile il pronostico con l’esperienza di Mithical Grif ad indicare il vecchio pirata di Andrea Orlandi tra i più seri candidati al successo assieme ai compagni di nastro Ultras Bi, con il toscano Della Maggiore in sediolo e Twtter Grad, alfiere di Monica Gradi, mentre tra gli inquilini del secondo nastro spicca il duo Oktober Fest/Jessica Pompa, recenti vincitori sulla pista e come sempre attesi movimentatori della contesa, poi, nel prosieguo, ancora nastri e doppio chilometro questa volta per tre anni e professionisti con Victoria Joy, Vornwo e il debuttante Vanni a disputarsi la vittoria guidati rispettivamente da Maurizio Visco, Enrico Montagna e Loris Farolfi. Miglio in rosa alla terza corsa, protagoniste 10 giumente di quattro anni in procinto di entrare nel mondo degli adulti e lasciare l’attività giovanile con un successo, proposito attuabile per la provetta partitrice Ughian, che Giani Targhetta sposta dalle campagne padovane, oppure per Utah As, ospite toscana della premiata ditta Ehlert/Vecchione, senza dimenticare il recente successo di Unika Ans, allieva di Emanuele Ossani non propriamente aiutata dallo scomodo numero 9 sul sellino, poi, Nicoz a rimediare la delusione patita in gentleman a Santo Stefano e proporsi nel ruolo prima scelta alla quinta corsa contro Nerosubianco Atc e Seveso, citati in ordine di preferenza e guidati da Vairani e Lamberto Guzzinati, mentre alla sesta Antonio Velotti sposta dal suo buon ritiro toscano il declassato Sachs del Ronco affrontando gli agguerriti binomi Senna Trio/Marco Stefani e Ronaldinho Tres/Marco Basile, per chiudere il convegno e darsi appuntamento al nuovo anno con una settima corsa affollata quanto incerta nella quale si sfideranno sui due giri di pista Reebok Allez, Right Leader Lf e Trogone Jet, da considerare in quest’ordine per le rispettive guide di Alessio Vannucci, Roberto Vecchione e Enrico Montagna.

Nel corso del pomeriggio degustazione gratuita di panettone e prosecco per tutti gli spettatori.

Questa news è stata letta 373 volte dal 29 Dicembre 2017