Gen 5

Arcoveggio: le corse di sabato 6 gennaio 2018

Ippodromo Bologna BefanaNel sacco della Befana un bel "Vittoria" e molto altro. Una munifica Befana scende all’Arcoveggio portando con se un sabato ricco di belle corse e di spettacolari digressioni collaterali, con il Gran Premio della Vittoria-Trofeo QN il Resto del Carlino QS a spiccare sul lungo pomeriggio bolognese, che dalle 15.00 sino alle 18.30, attende gli appassionati e competenti spettatori provenienti da ogni dove ed i loro piccoli ospiti. Dopo il sorprendente quanto meritato successo riportato da Oncle Photo Vl dodici mesi orsono, il Vittoria 2018 attende con trepidazione il nome dell’erede del maturo fighter del team Wave, allora mirabilmente guidato da Federico Esposito, proponendo una starting list dall’elevata caratura tecnica e dal nutrito numero di partecipanti, ben quattordici divisi in due nastri ed impegnati sulla canonica distanza dei 2400 metri.
Pronostico complesso e molti i candidati alla vittoria, con il focus tecnico rivolto alla penalizzata Stella di Azzurra e alla sua prodigiosa forma atletica, esaltata dal successo riportato nella finale del Palio dei Proprietari e ribadita dal magic moment di tutti gli effettivi del team Gocciadoro, mentre la coetanea nonché compagna di schieramento, Super Star Reaf mette in campo feeling evidente con Davide di Stefano ed un curriculum recente di tutto rispetto, sul quale spicca la piazza d’onore nelle napoletane Royal Mares, elementi non trascurabili in ottica vittoria.
Risalendo le fila dell’intrigante handicap bolognese e collocando tra le sorprese gli altri penalizzati Superbo Capar e Uragano Star, ecco ai margini estremi del primo nastro un’ospite piemontese di tutto rispetto, l’ex primaserie e pluripremiata giramondo Rossella Ross, giumenta di classe che Andrea Guzzinati sposta da Vinovo con ambizioni di primato, le stesse che muovono la partecipazione di Top Model Ok e Sonny Club, gli inviati del team Baldi ramo toscano sui quali salgono rispettivamente, stante l’appiedamento in corso di Edoardo, il campione uscente Federico Esposito ed il talento campano Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata.
Prima fila tatticamente agevole e di buon auspicio per il risultato finale nelle corde di Ronaldo Grad, Unbelievable As e Napoleone Lans, reuccio estivo e veloce specialista dei nastri il primo, guidato da Roberto Vecchione, progredita proposta di Gocciadoro affidata a Santo Mollo la seconda, vecchio pirata rotto ad ogni schema l’undicenne allievo di Gennaro Casillo sul quale sale un sempre motivato Andrea Farolfi.
I 14 cavalli protagonisti, visti da vicino

Non solo "Vittoria" nel pomeriggio dell’Epifania, alle 15.05 scenderanno in pista sei esponenti della leva 2015 pronti a regalare spettacolo e parziali di pregio con il solito immarcescibile Gocciadoro e la sua Zin Wise As a calamitare il pronostico sulla chiacchierata Zia Paola Jet e su Zaffron Play, pedine di peso per Federico Esposito e Lorenzo Baldi, mentre nel prosieguo, gentleman ed anziani alla seconda, con Showbusiness e Giancarlo Moretti in probabile fuga su Salvador Trio e Michele Canali, ed alla terza ancora tre anni ed ancora Gocciadoro in pole nelle scelte del betting grazie all’invitta Zara Mail, preferita alla palermitana Zena D’Aghi, oggi in versione Andrea Farolfi e a Ziva Font, scuola Congiu e interpretazione delegata a Gianvito D’Ambruoso.
Neo cadetti alla quarta impegnati sulla breve distanza e capeggiati in sede di pronostico da Vitesse Play su Venere Degli Dei e Venere Var, che tradotto in guide si legge Lorenzo Baldi contro Gocciadoro ed Andrea Guzzinati, quest’ultimo nel ruolo di catch per conto di Arnaldo Pollini; poi, in sequenza, handicap per rodati anziani a possibile trazione posteriore con Runymede Fans, Taca Banda Si e Unabomber Cup a disputarsi le migliori piazze ed alla settima, doppio chilometro per quattro anni con Gocciadoro ad inseguire il quarto successo consecutivo per la sua Vogue Di Poggio contro l’ospite palermitano Vicking Trebì e la sempre più convincente Vivienda.
Il sabato si chiude in grande stile con una Corsa Tris/Quartè/Quintè Nazionale nel segno degli anziani: un affollato quanto qualitativo handicap sulla media distanza sul quale campeggiano la forma al diapason di Persiade Lans, con Vecchione braccio armato per conto di Ehlert, la grinta del biondo Poseidon Bar, rivitalizzato dalla cura Baveresi e ben guidato da Francesco Facci, il feeling con la distanza della sempre più convincente allieva di Marco Stefani, Utopia Trio, e, tra gli inquilini del primo nastro, il coraggio di Poker Op e l’ottima sistemazione tattica della gloria locale, Peter Pan Gso con Maurizio Cheli.


All’Ippodromo Arcoveggio la Befana arriva a Cavallo...anzi in Sulky !
I bambini potranno festeggiare la Befana in compagnia dei cavalli. Dalle 15 in poi, durante il prestigioso pomeriggio di corse, quello del GRAN PREMIO DELLA VITTORIA, tutti i bambini intervenuti potranno avere in dono la calza della Befana con dolci e regalini* (* fino ad esaurimento).
Grandi e piccini sono invitati ad accogliere la Befana al suo arrivo in pista, a cavallo...anzi in sulky!, cioè sulla tipica “carrozzella” del trotto (previsto al termine della prima corsa, verso le ore 15.00), guidata da un esperto driver dell’Arcoveggio.

Questa news è stata letta 727 volte dal 5 Gennaio 2018