Set 23

Arcoveggio: Icemar ed Everglade As vogliono fare Bingo

Ippodromo BolognaL'Arcoveggio riserva ai puledri di due anni il clou del sabato, ed accoglie il rientro in pista della campionessa Everglade As.Giovani leve in vetrina, dunque, nel Premio HippoBingo (corse intestate alle sale bingo annesse agli ippodromi di Bologna e Cesena) con un sestetto di promesse ad inseguire la vittoria sulla distanza del miglio. Icemar è il nome ricorrente tra gli addetti ai lavori, per la forma, il training sempre affidabile di Holger Ehlert ed il numero 1 di lancio, che le permetterà di giocarsi tutto da leader sin dalle prime battute. Sono ragazzi, inesperti ed ancora in rodaggio, anche se Ispanico Allmar ha dimostrato una certa concretezza e Iana Debond è già una professionista provetta; noi non trascuriamo Issima Ok, la cui classe è di indiscusso livello, e nemmeno Indiana Jones, soggetto in continuo progresso di forma.
Il pomeriggio bolognese annovera poi tra i suoi ospiti una tra le migliori cavalle indigene degli ultimi anni, Everglade As, la vincitrice, tra gli altri, del Continentale Filly 2005, reduce da un lungo stop a causa di un infortunio che sembrava averne compromesso il prosieguo della carriera. Oggi è al via nella sesta corsa, un miglio con partenza ai nastri nel quale il vecchio Urmo ed il rodato Balduin Gius ne testeranno i progressi con la tedesca Prestigious Lady alla finestra, pronta a mostrare il suo volto di tenace valkyria . Puledri anche in apertura di convegno, Iana Trio il nome più chiacchierato a Radio–scuderia, ma attenzione a Idealist River Vl che Bjorn Lindblom affida a Battista Congiu con un certo ottimismo ed alla terza riflettori puntati su Gryps e Alberto Toffoletti, un binomio toscano che varca l'Appennino in cerca di gloria mentre alla quarta Eric Trio ed Erjak du Louvre si disputeranno il successo battendo impervie corsie esterne.
Nastri e doppio chilometro alla quinta corsa con buoni prospetti di tre anni in scena all'insegna dell'estremo equilibrio: qui azzardiamo Governor, magari per un piazzamento, senza peraltro dimenticare Granata Aas, allieva di Helmut Biendl. Chiusura con i vecchi fighters e con Assiette Normand alla ricerca della vittoria nonostante i quasi due mesi di sosta, compito peraltro non facile per la presenza di Entourage, inaffidabile ma potente, Clap Black Jet e Blumen, cavalli di classe sempre temibili sulla breve distanza, mentre per tutti l'appuntamento è fissato per sabato 30.

Questa news è stata letta 798 volte dal 23 Settembre 2006