Mar 16

Capannelle Galoppo: le corse di domenica 18 marzo

Roma Capannelle Galoppo Arrivo Derby 2014In attesa del mese magico in cui si vivranno i momenti più importanti dell’intera primavera del galoppo italiano (Parioli, Elena e Derby su tutti) ogni festività è buona per avvicinarci alle grandi giornate e per offrirci la possibilità di scoprire possibili candidati alle classiche e non solo. Come questa volta quando scenderanno in campo i potenziali protagonisti (non tanti per la verità) di Elena e Parioli e lo faranno, i maschi, nel premio che ricorda in Alfonso Doria Pamphilj Landi il principe che fu anche proprietario di ben due laureati di derby italiano vale a dire Onorio e Demetrio agli albori del secolo che ormai ci precede ovvero il 900. Le femmine invece saranno protagoniste del premio Saccaroa cercando di esserne degne dal momento che la figlia di Moroni fece suo non solo l’Elena ma anche il Parioli e poi ancora il Roma. Una campionessa davvero. Dunque tutti sul miglio e in pista grande che sarà anche il tracciato delle due classiche cui in protagonisti puntano. I maschi saranno in quattro il numero minimo: Affirmative Reply, Halo’s Power, Henry Mouth e Undisclosed Desire. La risposta delle femmine è affidata ad uno stesso numero di cavalle vale a dire Act of War, Close Your Eyes, Interesting Rider e Zadina. Le corse di preparazione non sono mai molto affollate, è importante tuttavia che tra i protagonisti si celi il potenziale buon cavallo, cosa che si potrà scoprire solo domenica. Non solo i tre anni ma anche gli anziani che sui 2200 metri, sempre della pista grande, muoveranno, alcuni di loro, i primi passi verso qualche traguardo di spessore nel prosieguo della stagione. Qui hanno a disposizione il premio Umberto Tupini, Senatore, Ministro e Sindaco di Roma ma non solo. Fu anche presidente della Società Capannelle. La sua corsa vedrà in lizza Cortese contro Menhuin oppure Resegone rodato o ancora Shamshad e poi anche Coressos e Brothers Cup. Il tutto in una giornata che per cinque volte avrà la fortuna di vedere utilizzata la pista grande, quella della vera selezione, e nella sesta la preziosa all weather mentre le distanze andranno dal miglio ai 2200 metri. Tre saranno le condizionate, una la maiden ancora interessante nel periodo e due le perizie, una delle quali riservata come doveroso ai gentlemen e alle amazzoni visto che ricorda in Pier Vittorio Zaini non soltanto un grande proprietario ma un eccezionale gentlemen rider capace di ben oltre 500 affermazioni. Gli altri premi del pomeriggio, due, sono dedicati alla campionessa vincitrice dell’Elena Brunellesca e al fuoriclasse Shirley Heights che si assegnò tra l’altro il doppio derby, quello di Epsom e quello del Curragh.

Questa news è stata letta 616 volte dal 16 Marzo 2018