Mar 30

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 29 marzo 2018

Ippodromo ArcoveggioE dopo tre giri, Refosco a tabellone e la spunta Principe Real. Dopo l’inusuale appuntamento di inizio settimana, è tornato il giovedì dell’Arcoveggio con la Tris/quartè/quintè in chiusura di convegno ed una divertente suite agonistica a tenere compagnia agli appassionati attratti dal tepore primaverile del pomeriggio bolognese. Apertura con il botto in Via di Corticella grazie al successo a media record di Zaragoza, portacolori della franchigia emiliano-romagnola della Verner forgiata da Alessandro Gocciadoro, che in 1.13.6 ha stracciato il proprio personale issandosi al vertice cronometrico della generazione in pista piccola battendo, senza problema alcuno, la stimata Zabi del Ronco e l’iniziale battistrada Zola Francis; poi, ancora un’occasione per la leva 2015 e ancora una prestazione monstre da registrare, nella fattispecie, il risalto vittorioso di Zamira Luis e Robi Vecchione che in 1.14.5 hanno beffato a fil di palo i duellanti Zante Trio e Zakopane insinuandosi al loro interno.

Alla terza, deludente Very Much Mmg, labile favorito al betting e successo in 1.15.1 per Valzer Dei Daltri a Vp davanti al sorprendente Vancouver Ongi, autore di un finish assai incisivo, ed a Voilà Bi.

Parziali al cardiopalma nonostante la modesta categoria in gara alla quarta corsa, sfida per anziani che ha visto reiterarsi per 1200 metri il duello per la leadership tra Rasia Allmar e Urasia Tab, con la prima in netto calo ed in coda al gruppo all’epilogo e l’avversaria ancora coraggiosamente al terzo posto battuta dai più freschi Unabomber Cup e Terrible Giò, in sottordine anche l’atteso Oro Fks, l’ombra del brillante frequentatore delle piste francesi di un paio di stagioni fa.

Ancora anziani alla quinta, con i gentleman in tolda di comando e la coppia Putnik D’Aghi e Zorzetto nei panni del favoriti, ruolo non rispettato dalla coppia veneta che ha trovato in Sognatore Adri e De Luca un muro invalicabile finendo con il cedere a traguardo lontano ed assistere al successo in 1.14.7 di Oliver Kosmos e Giuseppe Colantonio su Ragazzo Dei Sogni e Carlotto, ancora terzi l’encomiabile Sognatore e De Luca su Osiride Grif e Michela Rossi.

Alla sesta, match ai seicento finali tra Vega Lb e la favorita Vania del Ronco con Vega e Federico Esposito a salvare il successo a media di 1.14.6 e Vania beffata in open stretch dall’ottimo Vinicio, diligente nel suo percorso alla corda.

Tutti per Principe Real alla Tqq, con l’esperto fighter guidato da Roberto Vecchione subito al comando alla giravolta per poi dare strada a Refosco Lag e scambiare la posizione dopo mezzo giro ( dei tre ) di gara, alle loro spalle il tentativo esterno di Un’Altra Grif, mai incisivo Ronaldo Grad, uno dei più attesi. Souplesse della coppia di testa che ai 400 finali allungava di conserva mentre Un’Altra Grif sbagliava e in dirittura Refosco veniva proiettato da Maurizio Visco al largo del battistrada aggredendolo con decisione per prendere la meglio: ma la giuria, dopo lungo esame del filmato relativo ai metri finali, squalificava l’allievo di Maurizio Visco per andatura irregolare, mentre l’altra inquilina dello start Sbirra Trio chiudeva in seconda posizione su Osman e Spirit Roby e Uftedmar, per una Tris oltre i 123 euro, la quartè a 476 mentre i possessori del ticket vincente della quintè hanno beneficiato di ben 2720 euro.

Prossimi appuntamenti per Pasqua e Pasquetta, con contorno di grande festa per offrire alle famiglie con bambini piacevoli pomeriggi all'aria aperta nel "parco dei cavalli", il verde ippodromo bolognese.

Questa news è stata letta 308 volte dal 30 Marzo 2018