Mag 14

Arcoveggio: le corse di martedi' 15 maggio 2018

corsa bolognaTre anni ed esperti anziani sul miglio. Orfani di un week end senza corse all’Arcoveggio, gli appassionati bolognesi sono attesi ad un riuscito martedì nel quale tre anni ed anziani reciteranno ruolo di primo piano nelle due sfide a maggior dotazione della giornata, entrambe programmate sulla distanza del miglio e collocate rispettivamente come quarto e sesto appuntamento di un convegno che, in periodo di Giro d’Italia, ne ricorda i vincitori di qualche lustro o decennio fa.

L’analisi tecnica parte dalla quarta corsa Premio Giovanni Battaglin, miglio riservato ai più giovani, prova dall’omogeneo campo partenti, nella quale tutti gli otto concorrenti vantano chance, chi di vittoria, leggi Zarrazza Italia, Zenny Cup e Zairon, chi di legittimo inserimento nel marcatore, come la regolarista Zima Jet o l’instancabile Ziameme Cla, senza peraltro trascurare la qualità di Zaniha Bi e di Zefiro Dei Cedri, con l’ambizioso Zimerman a ribadire la sua nuova e progredita dimensione atletica.

Nel nome di Giuseppe Saronni, spinter provetto e campione tra i più fulgidi della storia moderna, la sfida per velocisti di lunga e comprovata esperienza con la partenza al fulmicotone di Turbo Bye Bye e Robinia a calamitare le attenzioni ed il successivo pressing di Tirita e Travolta Treb ad aggiungere pepe ad una contesa nella quale incuriosisce la presenza di Satchmo As con il suo nuovo trainer Lorenzo Baldi, subentrato allo storico allenatore Gennaro Casillo.

Alle 15.30 come da consuetudine bolognese nelle giornate feriali, il primo round agonistico del martedì, Premio Gianni Bugno, con i cadetti in pista ed i gentleman ai loro comandi, corsa sui due giri di pista che vivrà del match tra Vitulano Lung e Venere Chiara, il primo guidato dal milanese Marco Castaldo, la seconda dal capolista nazionale Filippo Monti; terze forze Villeneuve Grif e Pietro Vasta.

Alla seconda il testimone passerà a nove lady di tre anni, con i califfi delle redini lunghe Bellei, Vecchione e Andreghetti in cima alle preferenze grazie alle qualità delle loro proposte, rispettivamente Zarina Del Colle, Zora Ans e la teutonica Saccarina Be.

Il vincitore del Giro 1986, Roberto Visentini, terrà virtualmente a battesimo la terza corsa, altro miglio con i cadetti in pista e Vulcano Dei Venti, Valgardena Jet e Van Dick Bi a disputarsi il successo guidati da Enrico Bellei, Andrea Farolfi e Roberto Andreghetti, mentre Vivienda mira al podio dopo qualche performance sottotono, preceduta però da un autunno/inverno di gran sostanza. Alla quinta, anziani nel nome del passista Franco Chioccioli e pronostico diviso tra Shango Group, Scarlet Matto e Thiago Three, con Bellei, Vecchione e Andrea Farolfi nei panni degli improvvisatori per conto di Lamberto Barbieri, Stefano Pipesso e Christian Rizzo.

Folla in pista per l’episodio conclusivo, Premio Marco Pantani, un intricato handicap a cui hanno aderito quattordici binomi e che vede in prima fila due autentici specialisti, il biondo Orfeo Jet, che Andrea Vitagliano ripropone con in sediolo il giovane Aniello dopo qualche traversia fisica, e Rotary Club, aitante ospite toscano che nonostante qualche acciacco ed una meccanica spesso perfettibile è comunque avversario agguerrito anche in virtù della guida di Enrico Bellei, mentre tra i penalizzati spiccano senza meno il grintoso Tiger Allzez, l’esperto Ranger Wood Sm e lo stacanovista Ubertoss, atout in sequenza di Antonio Greppi, Roberto Vecchione e Giuseppe Porzio Jr.

Appuntamenti successivi: giovedì 17 maggio ore 15.30; martedì 22 ore 15.30; giovedì 24 ore 15.30; domenica 27 ore 15 Corse, Spettacoli e Animazioni.

SALA HIPPOSPORT ARCOVEGGIO APERTA TUTTI I GIORNI.

Questa news è stata letta 374 volte dal 14 Mag 2018