Mag 18

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 17 maggio 2018

Ippodromo ArcoveggioParziali di pregio e successo per Vandalo D’Esi. Giovedì dedicato ai cadetti all’Arcoveggio, con sette esponenti della leva 2014 in pista per una sfida sulla breve distanza che aveva nell’allievo di Mauro Baroncini Vandalo D’Esi ed in Andrea Farolfi i favoriti della contesa nei confronti dell’inviato di Holger Ehlert, Victor Dei Ronchi e della velocista di casa Baldi, Vitesse Play, nonché del generoso Vandalo Gio, in versione Antonio Greppi.

Partenza al fulmicotone e parziali mozzafiato per Vandalo D’Esi, leader sin dalle prime battute, con il suo quasi omonimo targato Gio autore di un generoso pressing protrattosi per un giro e che poi, solo in dirittura ha alzato bandiera bianca seguendo il vincitore, precedendo a sua volta la diligente Volavia Di No, il tutto in un più che significativo 1.13.3

Apertura nel segno della veloce Val di Sole, da poco passata in training ad Andrea Sarzetto dopo l’interregno presso Alessandro Pieropan, la portacolori della famiglia De Romedi ha dapprima respinto la favorita Venere Dea, in breve rottura sulla prima curva per poi respingere senza grossi patemi il finale ad effetto della trascurata Vaciglia affermandosi in 1.14.9 nelle mani del bravo Manuel pistone, mentre Viva Petral ha chiuso al terzo posto a qualche lunghezza dalla coppia di testa, poi, testimone ai tre anni a caccia della prima vittoria in carriera e successo alla maniera forte per gli attesi Zirakzigil ed Enrico Bellei, che in 1.16.2 hanno debellato le strenue resistenze di un coraggioso Zavone Jet con Zoele Bi a completare la terna.

Tre partenze annullate prima di un via alquanto opinabile nella sfida riservata ai gentleman ed abbinata alla tris nazionale, miglio con giravolta da fermo che ha visto prevalere Sea Point Jbay e Aldo Mignano su Ohan De Greppi ed Ontario Regal mentre Kandy Krisp, che aveva varcato il palo al secondo posto è stata distanziata dall’ordine d’arrivo per una evidente scorrettezza del suo interprete nonché proprietario, Daniele Orsini. Favorito abbondantemente sotto la pari, lo scattista Zenit Del Duomo è stato proiettato in avanti da Antonio Greppi mantenendo fede al ruolo assegnatogli dal betting vincendo in 1.14.7 nei confronti di Ziva Font e Zapata Rab, poi, anziani di lungo corso sui due giri di pista con il declassato Rabat a regalare il raddoppio ad Enrico Bellei e aggiudicarsi un facile primo piano in 1.15.5 davanti alla generosa Simia Spritz e all’iniziale leader Silver Fox.

Chiusura con una maratona dall’affollato campo partenti che ha visto Refosco Lag riconciliarsi con il palo e vincere in mano a Marco Stafani davanti al giocato Sunnyz e a Sax As, il tutto in 1.16.0 e per la gioia del trainer Maurizio Visco.

Prossimi appuntamenti: martedì 22 ore 15.30; giovedì 24 ore 15.30; domenica 27 ore 15 Corse, Spettacoli e Animazioni.

SALA HIPPOSPORT ARCOVEGGIO APERTA TUTTI I GIORNI.

Questa news è stata letta 399 volte dal 18 Mag 2018