Giu 11

Siracusa Galoppo: resoconto di sabato 9 giugno 2018

Ippodromo del MediterraneoUn Memorial Crali targato Shukal. Un ineccepibile Shukal firma il Memorial Roberto Crali. Da favorito tecnico, l’allievo di Sebastiano Cannavò, è l’assoluto padrone degli ultimi 200 metri di gara, della condizionata che ha impegnato cavalli anziani sui tosti 2100 metri di pista piccola. Basta ingranare una marcia in più e Giuseppe Cannarella piomba sul traguardo con facilità disarmante, lasciando in lotta per le restanti piazze Playful Dude e Irish Diamond. I due, separati da una foto, vengono collocati al secondo e al terzo gradino del podio. Grande la commozione del team, capitanato da Giusy Guida, nell’alzare al cielo i trofei offerti dalla famiglia Crali; e quella di parenti, amici, fantini, allenatori, nel minuto di silenzio a ricordo di un grande appassionato della realtà ippica siracusana, nel primo anniversario dalla sua scomparsa. Leo Salsim dimostra di valere qualcosa in più degli avversari e sigla il Premio Etiope, sottoclou del convegno di galoppo all’ Ippodromo del Mediterraneo. Antonio Cannella in regia, a conclusione dei 1200 metri della pista piccola riservati agli anziani, si salva dall’affondo di Eblouis Moi e lo argina al posto d’onore. Rimane in quota per la terza moneta Rockaroundtheclock. Tra i giovanissimi impegnati nel Premio Escalation, Agent Bond centra il bersaglio alla prima uscita in carriera. Con Salvo Rizzo Piscopo vola sui 1300 metri della pista sabbia e consegna a Sopran Vanna e a Eddie La Spia la seconda e la terza moneta. Non teme il confronto con gli anziani Euro Penko che, di forza, risolve la periziata che ha chiuso il pomeriggio al galoppo. Bene sul doppio chilometro di pista sabbia anche Teubesly e Night Doc, che si confermano sul podio.

Questa news è stata letta 476 volte dal 11 Giugno 2018