Lug 4

Cesena: resoconto di martedi' 3 luglio 2018

 premiazione Premio HID 2018Superfrustino, altri due finalisti: Alex Gocciadoro e Max Castaldo Secondo martedì di corse al trotto, con i dieci partecipanti al torneo Superfrustino Sisal Matchpoint chiamati alle canoniche cinque sfide agonistiche su cui spiccava il miglio per anziani di eccellente categoria posto come settimo appuntamento della serata “Premio HID - banche dati e servizi per l’ippica”, nel quale ognuno dei concorrenti proponeva un soggetto di precipua scelta.
Dopo due prove d’approccio vinte in sequenza da Zohar Font e Villacaccia Jet, guidati da Filippo Monti e Dario Battistini e autori di medie chilometriche di tutto rilievo, rispettivamente 1.15.2 e 1.16.6, alla terza corsa è andata in scena la prima delle cinque manche del trofeo riservato ai migliori driver della penisola con i 4 anni in pista e Vampiria Gifont a segno dopo quasi un anno dall’ultimo risalto vittorioso in un mirabolante 1.13.9 su Virtual Op e Victory Fox, per i primi dieci punti di Marco Stefani su Alex Gocciadoro e Antonio Di Nardo, mentre Zoom Op ha regalato una vittoria di sostanza a Roberto Andreghetti spaziando in 1.14.6 su Zen Baggins e Max Castaldo e Zicky Fox, terzo a qualche lunghezza per la regia di Romeo Gallucci. Pioggia battente all’ingresso in pista dei protagonisti della quinta corsa, terza manche del Superfrustino Sisal Matchpoint che ha sancito l’assolo di una ritrovata Uvenia Mail e di un ispirato Alessandro Gocciadoro dominatori in 1.13.3 su Roxy Wiking e Ubi Ek, positivi partner di Maurizio Cheli e Santo Mollo. Il successo di Sunnyz e Max Castaldo ha aperto chiare prospettive di promozione per il driver milanese che ha salvato la prima posizione dal finish incisivo del penalizzato Trezeguet Kyu, ottimo in versione Santo Mollo, mentre Teseo Gas ha portato punti preziosi al leader di tappa Gocciadoro. Trepide speranze per i cinque papabili alla promozione, con il pass per il 21 agosto – data della Finalissima- in bilico quando si giunge alla sfida finale, un intricato miglio che vedrà il successo di Volcada Bar e Antonio Di Nardo in virtù della cristallina classe della quattro anni allenata da Gennaro Casillo e del talento, oggi un po’ in ombra, dello scugnizzo campano che in 1.13.4 hanno battuto la coppia Terribile Gso e Federico Esposito, terzi Rugiada Sms e Maurizio Cheli su Simpaty Trio e Stefani, questi ultimi leader dopo notevole dispendio di energie ed ancora vitali nel finale di gara.

Classifica definita quindi e passaggio di turno per Alex Gocciadoro preminente di un punto sulla rivelazione Max Castaldo, tornato in riviera dopo qualche anno a ribadire doti mai sopite nonostante qualche stagione in grigio.

Questa news è stata letta 632 volte dal 4 Luglio 2018