Lug 30

Cesena: resoconto di sabato 28 luglio 2018

 arrivo Premio Setteserequi 2018Asia Ll la piccola star del Savio. Sabato dalle variegate proposte tecniche al Savio, con le puledre di due anni ad aprire la calda serata cesenate con il “Premio Teodora”, un miglio nel quale la primatista nazionale Artemide Zack ed il suo interprete Andrea Farolfi vestivano il ruolo di plebiscitari favoriti a 3/10, lasciando gli altri a quote a doppia cifra e mirando senza meno ad una pronta replica alla vittoria patavina. Un warm-up incoraggiante ma una partenza poco felice e la conseguente irrimediabile rottura, estromettevano dalla gara la promessa di casa Zanetti, con i trascurati Asia Ll ed Andrea Vitagliano ad assumere l’iniziativa sull’ardente Amber Trio e proseguire all’avanguardia mai impensieriti dagli avversari capeggiati sul traguardo dalla stessa Amber e dall’altra portacolori della Trio, Alissa, guidate rispettivamente da Marco e Paolo Leoni; per la vincitrice, un eccellente 1.17.5 prodromo di ulteriori miglioramenti.
Anziani e dagli aspiranti allievi nel prosieguo e la netta affermazione a media di 1.14.5 di Sheridan Treb e del palermitano Tommaso Gambino, sfuggiti agevolmente al serrate di Rambo di Cesato e di Gaetano Cordova, mentre al terzo posto sono giunti Nick Dei Fiori ed Emanuele Masoero. Alla terza “Premio Apollinare”, uno scarno quanto qualitativo miglio per tre anni con in sediolo i gentleman, la bella affermazione per la coppia emiliana Zimerman /Patrik Romano, assai seguiti al betting nonostante la presenza della squadra Gocciadoro formata da Zeus Lest e Zulawi e vincitori in 1.15.6 sugli avversari designati giunti nell’ordine. Il ritiro di Violetta Breed ha ridotto a cinque il numero delle giumente di quattro anni partecipanti alla quarta corsa “Premio Ceramica”, dove Vanessa Sm e Gianvito D’Ambruoso hanno recitato la parte del leone vincendo in 1.15.7 sui controfavoriti Valencia Grif e Arnaldo Pollini, mentre Victoria Joy ha completato il podio; si passa al “Premio Dante Alighieri” con Smart e Genny Riccio a segno, il driver così chiude in bellezza la sua trasferta romagnola dopo essersi ascritto anche il clou di venerdì 27 luglio. Tutto facile per Zamora Font alla sesta corsa “Premio Setteserequi”, in testa sin dalle prime battute l’ospite allenata da Mauro Baroncini e guidata da Andrea Farolfi ha completato i due giri a media di 1.16.4 su Zeclisse Rl e Zoest, giunti a qualche lunghezza. In chiusura raddoppio per Gianvito D’Ambruoso grazie alla grintosa Vanda La Guapa, allenata anch’essa da Battista Congiu che ha battuto in 1.16.5 la favorita Villacaccia Jet, mentre Vairinaldon Ongi ha chiuso al terzo posto.



I ballerini di Cesena Danze si sono esibiti negli intervalli tra le corse in varie coreografie ispirate ai balli sudamericani.

L’entomologo e scrittore Claudio Venturelli, ha presentato nel corso dell’intervista condotta da Paolo Morelli, la storia vissuta a bordo dell’imbarcazione dell’Istituto Thetys che studia i cetacei nel Mar Ligure, esperienza dalla quale è scaturito il libro “Il Santuario dei Cetacei. Crociera nel Mar Ligure con balene, delfini, capodagli.” (Historica Edizioni) scritto con il veterinario Guido Pietroluongo.

Questa news è stata letta 565 volte dal 30 Luglio 2018