Ago 20

Merano: resoconto di domenica 19 agosto 2018

 arrivo Pr. Bi Elle di Luca Bruschi 2018Leonardo da Vinci e Mensch...en plein per la scuderia Troger. Si è concluso il circuito estivo delle corse per fantini professionisti del piano nella scala dell'ostacolismo italiano, non prima di aver dato ancora una volta la conferma dell'importanza tecnica e promozionale di questo meeting all'interno della programmazione. Il tema parallelo di giornata era la prima assoluta dei cavalli di razza purosangue arabo, e da loro partiamo ribadendo la grande eleganza e bellezza estetica di questi cavalli; il tempo ci dirà quale sviluppo potrà avere questa branca del settore.

Sul miglio il team Endo Botti /Cristina Brivio/Manuela Daverio aveva solo la possibilità di vincere ed Aline Khal, con Rosario Mangione, è stata in effetti la punta del quintetto a traguardo, mentre in chiusura sul miglio e mezzo, a dispetto del pronostico che voleva il binomio polacco in grado di disporre a piacimento della corsa, è stata nuovamente la scuderia in bianco/rosso a siglare con Djebel de la Roque con Carletto Fiocchi in sella.

Il trainer Marco Gasparini ha portato un altro suo allievo a beneficiare delle condizioni e dei benefici che evidentemente l'ambiente e la pista elargiscono ai suoi allievi (qualita del training a parte) poichè anche Cool Climate, come altri prima di lui, ha ritrovato i migliori motivi filando in testa e portando fino a traguardo la vittoria nel Premio Quellenhof Luxury Resort sul miglio. Secondo Yellowgreen.

Nel Premio Ribot per puledri, nel quale mancava purtroppo un rappresentate di Dormello per ricordare forse il più famoso purosangue a portare quei colori, debutto vincente del prestante sauro Armageddon, del team Dioscuri del quale potremmo ancora sentir parlare, anche in compagnie più qualificate. Sicuro e determinato come sempre Dario Vargiu in sella .

Sul miglio e mezzo corso sotto la pioggia, infine arrivata a conclusione di una splendida giornata di sole limpido, vittoria all'attesa del locale Contra, visto probabilmente al picco della sua carriera per modi e grinta nella rincorsa su corsia interna con Antonio Domenico Migheli, anche lui molto positivo nel periodo.

Nella prova per amatori altro premio per Filippo Orti e per il team Migheli, anche lui su corsia interna capace di prendere il volo col suo Punta di Diamante e ad ampie falcate a traguardo su High Explosive e Golden Guepard.

Ancora i saltatori ci hanno regalato una gran bella prova per qualitativi siepisti nel Premio Bi-Elle Luca Bruschi, nel quale a soli sette giorni di distanza il grigio Leonardo da Vinci ha marcato ulteriore progresso siglando e convincendo appieno con Dominik Pastuszka. Come se tale gioia non fosse sufficiente per il team Troger, il finale del compagno, l'affascinante Mensch ha fatto anche questo allargare un sorriso sul viso dei proprietari, per un en plein davvero beneaugurante. Per il trainer preparatore Raffaele Romano, sofferente e a bordo pista per un infortunio, una sicura conferma dei mezzi dei suoi allievi e certamente capace di lenirne i dolori .

In cross altro sigillo della bicicletta Kitano, nell'occasione con Alberto Carrassi del Villar, su un Le Moulleau finito forte ma tardi e la Regolare Tequila Tango.

Si chiude cosi ma già si apre la settimana che ci condurrà alla sesta edizione del Palio del Burgraviato in programma domenica prossima 26 agosto.

Tutte le informazioni, i partenti, gli arrivi, le foto ed i video delle corse saranno consultabili sul sito: www.ippodromomerano.it

L'immagine e' di © FOTO PRESS ARIGOSSI

Questa news è stata letta 407 volte dal 20 Agosto 2018