Set 30

Capannelle: le anticipazioni della domenica

Ippodromo CapannelleLa scuderia Colle Papa compie 25 anni e li festeggia alle capannelle, il suo ippodromo d'elezione. La formazione cara a Mario Masini è sulla breccia da un quarto di secolo, entra cosi nel club ristretto delle formazioni storiche del nostro galoppo. I festeggiamenti per il compleanno sono in programma appunto questa domenica, ovviamente durante le corse e anche prima visto che nel giardino di capannelle Mario masini incontrerà a pranzo tutti gli amici ovvero tutti gli ippici . Durante le corse invece le tre listed in calendario si abbineranno anche a premi speciali d'onore offerti dalla Colle Papa che farà anche un dono particolare a Capannelle che scopriremo durante il pomeriggio.... che tecnicamente parlando è di quelli con i fiocchi. Innanzitutto ancora una volta un gran bel numero di protagonisti annunciati, ben 98 durante le otto corse che come di consueto inizieranno alle 14,40. Gran bel programma si diceva, oltre alle listed, da seguire con attenzione la buona condizionata per femmine di tre anni sui 1500 della pista grande che darà il via al pomeriggio, ricca delle sue 12 protagoniste. Imperdibile anche la condizionata sui 2000 metri che nasconde tra i suoi partenti nientemeno che un derbywinner vale a dire De Sica insieme ad un cavallo di spessore come Eraser ma anche a ottimi galoppatori come Tobir, Sunsu Desura e Larofino. Tre handicap affollati e per tutti i gusti completeranno il programma sontuoso. Tre listed ovviamente a dare spessore e alto profilo alla giornata. I primi a scendere in campo saranno i due anni flyer nel Divino Amore sui 1000 metri. Sette in tutto e capeggiati da quel Palin che si è fatto onore in Francia opposto a Brancusi, Docksil, Dhama e Xenes tra gli altri. Bella corsa come il Rumon , sempre per i due anni, che apre la strada al Gran Criterium, sesta corsa, sul miglio della pista grande. Otto i protagonisti con i reduci dal Toscana Wahaler e Subito Dopo, con quelli del Criterium Napoletano Ancus Martius, il vincitore, e Lucky Choice opposti ai dernier cry Per Incanto, fratellastro di Patapan, e Sbrufun. Per i migliori come detto si apriranno le porte del Gran Criterium. Quelle del Lidya Tesio, il clou dell'autunno romano attendono le prime dell'Archidamia in programma come quarta corsa sui 2000 metri e ovviamente riservato alle femmine . Ci provano in ben 14 capeggiati dalla seconda delle Oaks vale a dire la dormelliana Twardowska ma il gruppo si fa forte di Hands Clean, Kykuit, Ira Funesta, Everarda, Miola, La vriga insomma un campo di partenza decisamente di qualità mentre la oakswinner tenterà il prix de l'Opera a Parigi e magari dopo tre settimane potrebbe anche fare tappa alle capannelle appunto per il Lidia Tesio.

Questa news è stata letta 828 volte dal 30 Settembre 2006