Ott 16

Arcoveggio: le corse di giovedi' 18 ottobre 2018

Arcoveggio BolognaSquilli classici all’Arcoveggio e TQQ nazionale. Giovedì dalla pregiate proposte tecniche all’Arcoveggio, con il trotter bolognese teatro di una riuscita kermesse agonistica su cui spicca un'intrigante sfida riservata ai velocisti anziani - sesta del programma - alla quale hanno aderito nove contendenti che si sfideranno a suon di parziali sulla selettiva distanza del miglio. Pluripremiati frequentatori di contesti classici scendono in Emilia per testare la forma e regalare grande spettacolo, tra tutti, il toscano Suerte’s Cage, allievo di Gennaro Casillo che ne affida le sorti al suo nuovo partner professionale Antonio di Nardo, il quale troverà sulla sua strada un Tinto in grande condizione atletica e la sempre generosa Utopia Luis, entrambi velocissimi al via, nonché il tenace Showmar, pupillo di Andrea Guzzinati in trasferta dal Piemonte per preparare al meglio una imminente avventura in terra francese. Suggestiva la presenza di Tarim, generoso ed affidabile primaserie indigeno al rientro dall’onerosa partecipazione al Campionato Europeo di Cesena, che Erik Bondo e Federico Esposito propongono con fiducia, mentre incuriosisce il ritorno in Italia di Paolendry Like, da anni lontano dal suolo natio ed autentico giramondo del trotto continentale, la cui attività fuori confine ha spaziato tra Olanda, Germania, Austria e Ungheria, e negli ultimi tempi in Slovenia, nazione della quale indossa attualmente i colori.
L’imperdibile pomeriggio bolognese aprirà le danze alle 15.25 regalando la vetrina agli aspiranti allievi, giovani ambiziosi in cerca di un posto al sole su cui spiccano i promettenti figli d’arte Carmine Piscuoglio, oggi abbinato al velocista Tango Quick, Simone Mollo, alle redini di Ulrica Many e Giusy Savarese, la quale salirà sulla diligente Urrà Grif, mentre alla seconda, il testimone passerà ai due anni con Azteco Dei Greppi e Federico Esposito in lizza per la vittoria contro i binomi Alba dell’Est/Di Nardo e Always Ek/Vecchione.
Professionisti in panchina e spazio ai gentleman alla terza corsa, quattro anni in pista e pronostico per Vasco de Gama Np e Giancarlo Moretti sui compagni di training Vosotros e Vivienne, rispettivamente guidati da Patrik Romano e Michele Canali, mentre alla quarta l’asticella della qualità si eleva notevolmente per l’ingresso nell’agone di dodici femmine di tre anni caratterizzate da brillanti forme atletiche e regali genealogie, su tutte Zanzibar Bi e Zabi del Ronco, la prima nell’inedita versione Gocciadoro alle redini e Walter Zanetti in regia, la seconda con Antonio Di Nardo “braccio armato” per conto di Gennaro Casillo, terza forza Ziamem Cla con Francesco Facci.
Si resta in compagnia della leva 2015 anche per la quinta corsa, un miglio che Andrea Guzzinati cercherà di riportare con l'inespressa Zarina Ross, in alternativa, Zeus Delong e Zagara n’Bigi, atout di peso per il promettente Luca Lovera ed il “califfo” Vp Dell’Annunziata.
Alla settima, folla in pista per l’handicap Tris/Quartè/Quintè Nazionale, deputata a chiudere in grande stile il ricco pomeriggio di metà settimana, corsa che ha nel rientrante Tantalio un favorito dalle concrete chance sui compagni di schieramento Tisserand Bi, Singer Del Ronco e Ulena Del Rio, mentre dal terzo nastro Ronaldo Grad e Roberto Vecchione dovranno dar fondo al loro vasto repertorio atletico e tattico per entrare nel novero dei premiati.

Appuntamento successivo domenica 21 ottobre alle ore 14.30 circa.

Questa news è stata letta 394 volte dal 16 Ottobre 2018