Ott 19

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 18 ottobre 2018

Ippodromo ArcoveggioAlta velocità e coraggio, Tinto si ascrive il clou. Cielo terso ed un caldo sole hanno incorniciato il riuscito giovedì del trotto bolognese, con nove prestigiosi velocisti anziani impegnati nel clou, capeggiati al betting dal duo di scuderia Suerte’s Cage e Triska Cagenar, preferiti di misura allo scattista Tinto e al giramondo Showmar, mentre anche Tarim e Utopia Luis, pur in sottordine, trovavano estimatori anche in ottica vittoria. Partenza al fulmicotone con Tinto a respingere Triska e Paolendry Like, mentre Tatanka Op rimaneva staccata dopo aver rinunciato al lancio, e Suerte’s Cage iniziava la sua risalita giungendo ai fianchi del leader dopo 800 metri di corsa per pressarlo e costringerlo a non rifiatare. I due si staccavano in lotta ed appena in dirittura, Tinto sostenuto con grinta e mano ferma da Andrea Farolfi sfuggiva al rivale vincendo in 1.12.1, mentre Suerte’s manteneva la piazza d’onore pur avvicinato da Utopia Luis e Showmar.

Primo round riservato ad anziani e ad aspiranti allievi, molti dei quali alla terza uscita settimanale dopo gli ingaggi assolti a Trieste e Padova, con la vittoria in 1.15.3 da parte di Ulrica Many e Simone Mollo, brillanti ospiti piemontesi che hanno facilmente avuto ragione dei laziali Urrà Grif e Giusy Savarese, terzo il sopravvalutato binomio Tango Quick/Carmine Piscuoglio, mentre alla seconda il testimone passava ai prof e a due anni alla ricerca della prima vittoria in carriera, mission svolta con profitto da Alba Dell’Est, allieva del sodalizio Casillo/Di Nardo che in 1.17.8 ha battuto i compagni di franchigia Athos e Azteco dei Greppi.

Gentleman e cadetti alla terza corsa, con i favoriti Vortice D’Amore e Giordano Tacconi vincitori in 1.15.7 dopo aver debellato le labili resistenze di Vai Maery ed aver beneficiato della rottura di un minaccioso Vulux Verynice sul finire dell’ultima piegata, mentre Vassallo e Vasco de Gma Np hanno conquistato i gradini più bassi del podio.

La caratura tecnica del pomeriggio assumeva dimensioni di rilievo alla quarta corsa, miglio in rosa riservato alla leva 2015 contrassegnato da un elevato equilibrio e vinto, dopo percorso all’avanguardia, da Zenyatia Lux e Roberto Vecchione all’inusuale quota, per il top driver campano, di 20/1, mentre la trascurata ospite siculo-piemontese Zeclisse Rl, ha conquistato un insperato posto d’onore sull’attesa Zanzibar Bi, il tutto alla media di 1.14.8.

Poi, ancora la lettera Z in vetrina questa volta sulla media distanza e rientro vittorioso per Zelie Gar, portacolori della Indal che Alessandro Gocciadoro ha accompagnato ad un facile assunto chiuso al ragguaglio di 1.15.8 nei confronti di Zarina Ross e Zagara N Bigi.

Dulcis in fundo l’handicap sulla media distanza abbinato alla scommessa tqq, con Tantalio plebiscitario favorito su Singer Del Ronco e sull’estremo penalizzato Ronaldo Grad, gli altri in doppia cifra, ma alla prova dei fatti, l’allievo di Gocciadoro a tabellone e gli inquilini del primo nastro Offen Matto e Today Winner Font a duellare per la leadership. Lo scatto di Tisserand Bi e il calo di Today sul penultimo rettilineo offrivano l’ennesimo scossone alla contesa, con Singer Del Ronco, Taormina Mail vicini al nuovo battistrada che in dirittura si gettava di galoppo regalando il successo a Singer del Ronco e Antonio di Nardo davanti all’attendista Ulena del Rio e a Taormina Mail, quarto l’encomiabile Pedro Almodovar su Surya Grif, unica esponente dello start nel marcatore. Media di 1.15.7 per il vincitore, raddoppio per il lanciato Di Nardo sempre più vicino alla leadership nazionale e triplo in qualità di trainer per Gennaro Casillo, mentre le quote hanno premiato con 265 euro la tris, 1285 la quartè, rimandando a venerdì l’appuntamento con la scommessa quintè.

Prossimo appuntamento domenica 21 ottobre alle ore 14.30 circa.

Questa news è stata letta 283 volte dal 19 Ottobre 2018