Nov 16

San Rossore: le corse di domenica 18 novembre 2018

Pisa San Rossore ParticolareGiornata interessante da molti punti di vista quella che inizierà alle 13.30, articolata su 7 corse. Torna per il terzo anno consecutivo il marchio MOUTAI, sinonimo di un distillato d’eccellenza che porta la Cina a essere il produttore di uno dei liquori più preziosi al mondo. Lo sponsor lega anche quest’anno il suo nome a una prova per i Purosangue Arabo, la Moutai Cup (condizionata per i 4 anni e oltre sui 2.000 metri) per la quale arrivano da diverse parti d’Europa a sfidare i cavalli allenati a San Rossore.
La novità sarà rappresentata dalla presenza dei cavalli allenati da Eric Dell’Ova che nella Moutai Cup schiera Elmanara De Carrere, vincitrice di due corse su tre in carriera. L’ultima volta ha vinto una corsa internazionale per allievi fantini a Tarbes precedendo un altro suo cavallo con in sella il giovane e bravo Riccardo Iacopini che, piaciuto al trainer francese, è stato ingaggiato per la corsa pisana.
Dalla Francia arrivano anche Mabrouca, che ha già corso (e con onore a San Rossore) e che viene affidato ad Andrea Fele.
Maria Hagman è l’allenatrice svedese che ormai conosce San Rossore come le proprie tasche. Fu il suo Toutatix a vincere la Moutai Cup 2017 che oggi torna a San Rossore sulla scorta di una stagione intensa che lo ha visto vincere anche il 7 novembre a Bro Park. La Hagman porta anche Ayman, vincitore di 4 corse nell’annata.
Il contingente italiano è formato da Ramiz al Aziz, vincitore di Listed romana in aprile, in rapporto di scuderia con Djebel de la Roque. Unico cavallo nato e allevato in Italia al via è Verdigo che non corre dal mese di agosto.
I PSA hanno a disposizione anche una condizionata per i 3 anni sempre sul doppio chilometro, il premio Coreano, nel quale Eric Dell’Ova schiera Fathia de Carrere che ha disputato solo una corsa senza neppure piazzarsi. Qua il favorito sarà l’italiano Zoe di Gallura che ha conquistato una posto d’onore in corsa di Gruppo 2 in Inghilterra sui 1.400 metri (aveva vinto ma fu retrocesso al secondo posto), salvo poi fallire completamente in Francia in un Gruppo 3 sui 1.900 metri. Resta il dubbio della sua attitudine al doppio chilometro. Gli alleati Alwaadi, Nina Taouy e Manou Taouy (in ordine di preferenza), saranno rivali pericolosi, Sorprese Zag di Gallura e Ijaba V (in rapporto di scuderia).

Nel premio Filiera Ippica Toscana, un handicap per i 3 anni e oltre sui 2.600 metri, nel quale Quebec potrebbe essere pronto per tornare al successo.

Nel premio Antonietta Guardati, periziata per i 3 anni e oltre sui 1.500 metri, Baffonero potrebbe essere uno dei protagonisti avendo già dimostrato in passato di gradire la pista.

Il programma in formato .pdf

E inoltre:

Ippolandia: buffe faccine da animaletto
Degustazione: bruschetta con l’olio nuovo
Presentazione del libro “I dromedari di San Rossore” con l’autore Alessandro Moretti
Pony Club l’Oliveto: battesimo della sella
Dietro le Quinte – ore 14.45 per scoprire cosa accade prima, durante e dopo una corsa

PROSSIMA GIORNATA DI CORSE: GIOVEDI’ 22 NOVEMBRE

Questa news è stata letta 303 volte dal 16 Novembre 2018