Nov 16

Arcoveggio: le corse di domenica 18 novembre

Ippodromo ArcoveggioClou ad alta velocità e "Seconda Tris" nazionale. Velocisti di pregio monopolizzano le attenzioni nel divertente convegno ippico in programma domenica all’Arcoveggio, saranno otto i soggetti al via sui due giri di pista impegnati in un contesto dall’elevata cifra tecnica e dalla difficile lettura tattica, con gli scattisti Roger Prav, Seleniost e Unica Cagemar a contendersi la leadership in partenza e gli agguerriti Sonny Club e Vernissage Grif pronti a movimentare la contesa, mentre Tarantella Ferm e Victor Trio, schierati in seconda fila, attenderanno gli eventi per proporsi nelle fasi focali della competizione. Emozioni e cronometri bollenti non deluderanno le aspettative, il tutto per l’interpretazione di guide di valore assoluto, che spaziano dal siculo Virzì, al patavino Targhetta, passando per il pluridecorato Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata e chiudendo con l’esuberante Genny Riccio, il talentuoso Raspante e la sicurezza Marco Stefani.

Alle 14.25 il prologo del pomeriggio, turno per due anni alla ricerca della vittoria, la prima per tutti gli otto partecipanti alla contesa, con gli ospiti Astraless e Alina Zack in evidenza più per le voci che ne precedono la trasferta da Toscana e Veneto che per un ruolino di marcia sin qui tutto da interpretare, mentre Alvin Dei Daltri intriga per l'aurea regolarità che lo ha visto nel marcatore nelle tre uscite pubbliche sin qui disputate, mentre alla seconda lo stacanovista di Nicola Bortolotti, Vassallo, gode dei favori del pronostico sulla giornaliera Vesna D’Aghi, oggi gli ordini del trainer Cassani, e su Vaclav Lux, aitante quanto dispersivo cadetto che Nando Pisacane guiderà con la consueta grinta.

Dieci esponenti della leva 2015 daranno vita alla terza corsa, un miglio dall'intricata trama con numerosi candidati al successo, la veneta Zastava D’Aghi, che Massimo Trevellin affida con fiducia ad Alessandro Fonte, e i toscani Zuid Afrika Jbay e Zarina D’Amore, proposte dei due Edoardo in lizza, Baldi e Moni, per la femmina, senza dimenticare un altro binomio in trasferta dalla provincia padovana, quello formato da Zenny Cup e Gianni Targhetta.

Alla quarta ancora tre anni, con il pronostico equamente diviso tra la giuliana Zanna Jet, training di Paolo Romanelli, guida di Ferdinando Pisacane e giubba della Cà D’Oro di Giancarlo Moretti e l’emiliano Zigolo Vgl, oggi in versione Edoardo Baldi per i colori del bolognese Martinelli, terza forza il toscano Zaffiro Fb affidato alle magiche e vincenti mani di Vp Dell'Annunziata.

Con un occhio al colorito interludio marchigiano, al tradizionale Palio dei Comuni col suo lungo itinere pomeridiano, si arriva alla quinta corsa bolognese, un miglio per anziani di lungo corso che offre una buona chance in ottica vittoria a Stella Trio e a Marco Stefani grazie all’ottima collocazione al post 1, senza peraltro trascurare le qualità di Urasia Tab e Triglav, atout di Maurizio Visco e Vp, preferiti all’amletico Uragano Meri, guidato dall’affidabile Pisacane, mentre alla settima, affollato epilogo abbinato alla "seconda" Tris nazionale con anziani e gentleman in vetrina, schema ad handicap favorevole alle qualità atletiche di Salsa Piccante, guidata dal proprietario Daniele Della Maggiore, nonché all’esperienza di Osio, improvvisato da Giovanni Ghirardini, terze forze gli affiatati Mithical Grif e Andrea Orlandi.

Appuntamento successivo giovedì 22 novembre alle 15.30.

Questa news è stata letta 478 volte dal 16 Novembre 2018