Dic 7

Arcoveggio: le corse di domenica 9 dicembre 2018

Ippodromo ArcoveggioVernissage Grif vs Volcada Bar e Tris Gentlemen in chiusura. Domenica dalle accattivanti proposte all’Arcoveggio: velocisti anziani nel clou, tre anni nella ricca sfida di spalla e ancora una Tris nazionale, riservata ai gentleman driver, regalano ampia visibilità al trotter bolognese nel composito palinsesto festivo, che prevede anche un digressione oltreconfine con il parigino Bourbonnais, e accende i riflettori sulla ricca kermesse campana che ad Agnano mette in scena Premio Mipaaft e Royal Mares.

Otto i soggetti al via nella prova principale del pomeriggio (Premio dedicato a Giuseppina Porretto dal figlio driver Maurizio Cheli), due i giri di pista da percorrere, con il pronostico rivolto a due coetanei dal brillante palmares, Vernissage Grif, biondo erede di Varenne già ai vertici primaverili nella stagione classica dei tre anni, quando si impose nel fiorentino Etruria con il suo attuale partner Lorenzo Baldi, e Volcada Bar, costante frequentatrice di clou non senza qualche piazzamento in contesti classici, maturata con profitto alla scuola di Gennaro Casillo ed oggi guidata dal second trainer Alessandro Muretti, mentre il ruolo di terza forza ben si confà alle caratteristiche ed alla forma dell’eccellente Topola Op, ospite veneta affidata alle scelte tattiche del beniamino locale Maurizio Cheli.

Quarta del convegno, il sottoclou vede impegnati sul miglio nove soggetti di tre anni contraddistinti da forma al top e regali genealogie, un intersecarsi di forme che mette a confronto la grinta di Zigolo Vgl, improvvisato da Beppe Lombardo, con la velocità di Zio Marco, altro atout del team Casillo/Muretti, senza trascurare i progressi della veneta Zaira Zack, con Alessandro Fonte saldo alle redini, e le doti di Zirudela, giornaliera e incostante allieva di Andrea Baveresi.

Dulcis in fundo la Tris nazionale, settimo appuntamento pomeridiano, dedicato ai gentleman ed ai loro portacolori, con 14 binomi al via severamente testati da partenza con i nastri e dalla selettiva distanza del miglio, il tutto per un pronostico aperto a svariate soluzioni, dal tentativo di fuga in avanti dei giuliani Ollowin RL e Dario Edera, alla tattica d’attesa di Umbral e Giuseppe Peralta, mentre tra gli inseguitori si segnalano Vulcanus Etoile, Paco e Randi Scala, proposte dalle cospicue chance per l’ormai sicuro campione nazionale 2018 Filippo Monti, la vincitrice del Federnat, Elena Bruniera, e il super appassionato veronese, Maurizio Scala.

In breve le altre proposte di giornata, si parte alle 14.25 con uno scarno quanto qualitativo prologo per due anni, con la classe di Anna Grif e la regolarità di Azzurra Gadd ad imporre ai vertici del pronostico le due allieve di Battista Congiu guidate rispettivamente da Beppe Lombardo e dallo stesso allenatore di stanza all’Ippocampus; poi, cadetti dalla buona gamba con Va Vivi, Vaclav Lux e Virco Jet candidati alla vittoria con alle redini Davide Nuti, Marino Lovera e Marco Stefani, mentre alla terza ci proveranno Zazà e Baveresi, numero a parte, l’ardente Zoele Zs con Maurizio Cheli e la chiacchierata Zoe And Glory, improvvisata da Marco Volpato, per chiudere con soggetti di 5 e 6 anni su cui spiccano Ulrich Trio, Ultralady Grad e Unabomber Cup.

Appuntamento successivo giovedì 13 dicembre alle 15.30.

Questa news è stata letta 356 volte dal 7 Dicembre 2018