Gen 2

Arcoveggio: le corse di giovedi' 3 gennaio 2019

Ippodromo ArcoveggioUna TQQ dall'intricata trama tattica. Arcoveggio in piena attività in questo primo spettacolare scorcio di 2019 con gli anziani in evidenza nella tqq di metà settimana che vede 15 agguerriti binomi al via impegnati sulla distanza maratona dei 2400 metri, divisi in due nastri e con poche figure di secondo piano a rendere accattivante la contesa, la cui trama tattica si preannuncia intricata e ricca di potenziali protagonisti. Posta in coda al convegno, la corsa abbinata alla scommessa regina dell’ippica tricolore è dedicata ad un coraggioso performer che tanti handicap si è aggiudicato qualche stagione orsono, il morello Incos, nel cui nome si sfideranno atleti di vaglia come gli avvantaggiati Pedro Almodovar, Oro Fks e Uppymar, ben posizionati in prima fila e guidati da Maurizio Visco, Massimo Chiarini e Marco Stefani, nonché il decaduto Power Treb e i due compagni di training Victory Ru Trebì e Shango Group, sui quali salgono rispettivamente Gianvito D’Ambruoso, Marco Volpato e Francesco Virzì. Scendendo a quota 2480 si profilano eccellenti individualità il cui compito pare difficile ma non impossibile, con la limpida classe di Rouen Peste Tft e Ushuaia Bi a proporre le due giumente per il ruolo di attese inseguitrici sotto l’egida tattica di Lorenzo Baldi e Roberto Vecchione, mentre pare rivolto al marcatore l’obbiettivo di Tipika D’Aghi e Rotokat, entrambe in forma e adatte allo schema.

Alle 15.25 il primo dei sette appuntamenti di giornata, miglio riservato ai gentlemen con Matteo Zaccherini e Marco Castaldo in dibattito aperto sul tema vittoria grazie ai partner Zack Spritz e Zeudi Amg, mentre l’inossidabile Michele Canali improvviserà la marchigiana Zohara Benal. Seconda corsa caratterizzata da "un tocco" vagamente esotico per la presenza del giovane teutonico Juan Bros, un allievo di Andrea Bigliardi possibile candidato al podio nonostante le presenze di Atomik Zs, in versione Vp e del deb di casa Bondo Arnas Cam, oggi guidato dal nuovo driver di stanza in Villa Liana, Giuseppe Prestipino. Alla terza, ancora la leva 2016 in vetrina e un trio di potenziali mattatori formato da Alaska Jet, Alcatraz e Avrilngtun Cam, mentre alla quarta il testimone passerà a soggetti di 5 e 6 anni che si sfideranno sui due giri di pista per un pronostico assai aperto ed un atteso report cronometrico di valore assoluto, chance equamente divise tra Vertudes, Utopia Trio e Vulcanus Etoile, mentre alla quinta uno scarno manipolo di neo cadetti testerà la media distanza e soprattutto la partenza con i nastri con Zenzero Jet e Pisacane sfidati dai compagni di schieramento Zero Veltri e Vecchione , mentre tra i penalizzati si fa notare il grintoso allievo di Lorenzo Baldi, Zimmy Club. Anziani di lungo corso incrociano le armi alla sesta, affollato aperitivo della Tqq con i veneti Pelmo Rob e Urbano Bargal possibili mattatori abbinati a Marco Stefani e Piranej, chance rilevanti per Ummagumma, con il fido Muretti alle redini e mirino sul podio per Taca Banda Si, allieva di Andrea Bigliardi caratterizzata dalla prestigiosa guida di Roberto Vecchione.

"Piccoli piaceri & golosità" per tutti gli spettatori dopo la quinta corsa, come durante tutti i pomeriggi di corse fino al 5 gennaio.

Prossimi appuntamenti di gennaio: sabato 5 Tris/Quartè/Quintè e DOMENICA 6 GRAN PREMIO VITTORIA e FESTA DELLA BEFANA.

Questa news è stata letta 546 volte dal 2 Gennaio 2019