Mar 4

Arcoveggio: resoconto del 2 e 3 marzo 2019

Ippodromo ArcoveggioUna domenica ad alta velocità. Dopo un sabato all’insegna dei favoriti al traguardo e di notevoli spunti tecnici, l’Arcoveggio ha messo in scena il secondo round del week end in una assolata domenica nella quale spiccava la prima manche del Trofeo Gentlemen For Life, iniziativa nata dal connubio tra il Gentlemen Club Emilia Romagna e Hippogroup Cesenate nella quale sport e solidarietà si coniugano con l’obiettivo di conferire quante più risorse ad un progetto legato al reparto di Pediatria della Clinica Universitaria di Ferrara, risorse derivate da quanto devoluto dai partecipanti alle 40 competizioni previste e pariteticamente integrate dalla società di gestione degli ippodromi di Bologna e Cesena.

Corsa emozionante e vittoria di Rebecca Dami e Tempest Treb nella sfida dedicata al Trofeo, con l’amazzone toscana brillante interprete del tenace allievo di Andrea Scatolini che in 1.15.7 ha respinto i reiterati attacchi dei corregionali Voilà Bi e Francesco Accorinti, in terza posizione i piemontesi Surya Girf e Antonio Giannola, mentre Vento Del Pino e Matteo Zaccherini, assai seguiti al betting, hanno abbandonato la contesa sin dalle prime fasi di corsa.

Sei esponenti della generazione 2015 hanno aperto il raggiante pomeriggio bolognese con la performance monstre dell’ospite Zaffiro Roc, brillante allievo di Vp Dell’Annunziata che in 1.13.3 si è lasciato alle spalle una positiva Zarrazza Italia e la sorprendente Zonda Cup, mentre alla seconda un ritrovato Satanasso Fi ha vinto nelle mani del suo mentore Maurizio Cheli alla media siderale di 1.12.2 battendo la plebiscitaria favorita Ula Risaia Trgf, la quale ha preso la testa e condotto a ritmo altissimo calando inesorabilmente a palo vicino, terza Star Grif Italia.

Prima in carriera per Achille Jet nel prosieguo, con l’allievo di Walter Zanetti improvvisato da un ispirato Vp e vittorioso in 1.16.6 sugli stimati Giulianova e Asterix, mentre alla quinta, miglio abbinato alla tris nazionale, ritiri e rotture in serie tra i tredici partecipanti e successo per la progredita Zoele Zs che in 1.16.0 ha regalato il raddoppio a Maurizio Cheli, precedendo il favorito Zonin Jet e la seguita Zelda Trio, ed alla sesta, pletora di errori e squalifiche e triplo confezionato in bello stile da Vp per il doppio dei colori della Sant’Eusebio grazie all’imparabile finish conclusivo di Vicky Roc, preminente su Vincent Vega e su Untouchable Lg, quest’ultimo autore di eccellente prestazione e solo terzo non senza recriminazioni sull’altrui condotta tattica, il tutto in 1.14.3 , per chiudere con il triplo anche per Maurizio Cheli, applaudito interprete del declassato Something, tornato alla vittoria dopo varie vicissitudini di carattere fisico e dominatore in 1.13.9 davanti a Naldo Benal e Tessa, giunti ad ampio margine dal velocista allenato da Francesco Zedda.

Prossimo appuntamento giovedì 7 marzo alle 15.30.



Resoconto corse di sabato 2 Marzo '19:

Sonny Club spazia nel clou nel sabato dei favoriti

Belle corse in una cornice primaverile per un sabato bolognese svolto nel segno della qualità sin dal prologo, tre anni dalle mire “classiche” hanno infatti aperto le ostilità agonistiche con il declassato allievo di Alessandro Gocciadoro, Ares Caf a segno in 1.15.0 per la quinta vittoria in otto uscite di una carriera da probabile prima serie , seconda una tonica Amy Del Duomo su Amazon Font terza di misura sull’atteso ma falloso al via, Abano Cis. Ancora tre anni alla seconda con i gentleman alle redini e la netta affermazione di Artemisia Jet e Filippo Gallo a confermare le previsioni della vigilia , seconda una positiva Aquila sulla trascurata A Vita Rl, il tutto in un normale 1.18.3, poi, alla terza, stop a pochi metri dal palo per la superfavorita Zimarra, allieva della ricomposta partnership Sarzetto/Farolfi battuta in zona cesarini da Zitella Jet e Francesco Trolese alle media di 1.15.4 , mentre un ispirato Marco Stefani ha accompagnato sul terzo gradino del podio la carneade Zori, accreditata del nuovo limite sulla breve distanza di 1.15.8.

Reduce da una vittoria a media di 1.13.2 mercoledì 27 a Padova, la netta favorita Utopia Trio ha confermato il suo magic moment e quello di scuderia vincendo in 1.14.9 davanti a Tom Ford Bi e a Umber Kronos, entrambi in scia all’allieva di Marco Stefani sin dalle prime battute di gara, mentre alla quinta, campo scarno con i cadetti impegnati sui due giri di pista e secondo successo di giornata per Ale Gocciadoro in sediolo alla sua Zambesia Dany autrice di concreto coast to coast chiuso in 1.13.8 sull’accorrente Zumba Bi e sul contro favorito Zenzero Jet. Ancora un favorito a tenere fede al pronostico alla sesta corsa, un miglio per anziani di discreta levatura che il duo Vienrose/Andreghetti ha fatto proprio dopo gara d’avanguardia chiusa in 1.15.7 davanti al ritrovato Vinsanto e a Ustinov De Mille, per chiudere con la qualitativa maratona riservata agli anziani e vinta, in 1.15.3, dall’affiatato binomio Sonny Club/Edoardo Baldi davanti a Robinia e Simpaty Trio.

Questa news è stata letta 336 volte dal 4 Marzo 2019