Mar 27

Arcoveggio: le corse di sabato 30 marzo 2019

Ippodromo ArcoveggioSabato 30 la TQQ e domenica il Gran Premio Italia. Epilogo in grande stile per il marzo del trotto italiano, con Bologna ed il suo ippodromo in cima al palinsesto nazionale grazie ad un week-end dall’elevata suggestione tecnica e spettacolare, un nuovo format denominato “meeting” di cui HippoGroup fu antesignana ad inizio anno in occasione della due giorni culminata con il Gp della Vittoria, e che sabato 30 sarà incentrato sulla corsa abbinata alla TQQ, mentre la domenica è dedicata ai tre anni ed alla disputa del Gran Premio Italia, prestigioso confronto fra i giovani campioni dell’allevamento nazionale per la leadership della generazione.

Riservato a soggetti di 5 e 6 anni e programmato sulla selettiva distanza del doppio chilometro, con partenza dietro le ali dell’autostart, il Premio Spaghetti Bolognesi, clou-Tris/Quartè/Quintè del sabato bolognese, vedrà al via quindici agguerriti binomi, per un pronostico nel quale trovano ampio spazio le chance di Unno Del Duomo, Visa As, Vincent Trio e Ubi Jet, non a caso i soggetti dal migliore rating agonistico, in sediolo ai quali si cimenteranno rispettivamente Andrea Farolfi, Federico Esposito, Marco Stefani e Roberto Vecchione, mentre per il ruolo di sorprese si candidano il veloce Ussaro Egral, interpretato da Maurizio Cheli e Urbano Ferm, la carta di un rinfrancato Enrico Bellei, la “leggenda “ del trotto italiano da poche settimane tornato alle competizioni dopo un lungo stop agonistico.

Alle 15.25 il primo step pomeridiano, un interessante miglio riservato ai tre anni che offre al pubblico felsineo l’occasione di rivedere all’opera una puledra dal roseo futuro come Amelie Kyu Bar, allieva del team Gocciadoro che dieci giorni orsono vinse e convinse sulla pista in un prodigioso 1.13.7 nelle mani di Federico Esposito e che potrebbe ripetersi contro avversari di qualità, tra tutti, l’ospite toscano Amon You Sm, con Enrico Bellei, e Aleandro Zs, portacolori veneto di training emiliano guidato dal lanciato Andrea Farolfi.

Cronometri bollenti alla seconda corsa, due giri di pista per sette anziani di lungo e pluripremiato corso su cui spiccano la decenne Papalla, all’ennesima stagione di una gloriosa carriera, ed il coetaneo Pacha Dei Greppi, vincitore classico di casa Del Rosso che il bravo gentleman Nicola interpreterà al cospetto dei professionisti; terza forza il dotato Tomos D’Aghi. Alla terza, cadetti di medio lignaggio e dilettanti alle redini per un complesso pronostico che passa tra le qualità del dispersivo Zoele Zs, la grinta Zodiac Five, e non trascura le insistenti voci sul francese Fantastic Amour, carte di peso per Bongiovanni, Paladini e Matteo Zaccherini. Tre anni alla quarta, undici al via tutti alla ricerca della prima vittoria in carriera, che potrebbe arridere all’ospite toscano Adler del Ronco, carta di un impegnato Bellei, senza dimenticare l’aurea regolarità della francese di Andrea Farolfi Giulianova e le decantate ma inespresse doti atletiche di Achillea Font, training di Bat Congiu e interpretazione del professionale Andreghetti, mentre alla quinta, folla in pista ma pochi elementi per stilare un pronostico, con Sharif Dei Rum e Ulisse Leo a disputarsi il primato e Uragano terzo nome in ottica vittoria. Alla sesta, grande equilibrio ed elevata qualità con Zante Trio, Zalix Pizz, Zeta Spritz nonché Zoara’s Club a disputarsi la vittoria.

Domani, undici concrete speranze del trotto italiano si sfideranno sul miglio dell'85° Gp Italia, festeggiati dalla kermesse loro dedicata, con le mitiche auto Mustang in esposizione, gli Animatori, HippoTram delle Scuderie e Maxigonfiabili nel verde parco giochi, mentre a pranzo, al ristorante HippoGrifus, terrà banco la disfida gastronomica fra gli spaghetti bolognesi e quelli napoletani.
Ingresso all'ippodromo € 3,00 gratuito per signore e bambini.

Questa news è stata letta 596 volte dal 27 Marzo 2019