Ho dimenticato la password

Mar 18

Arcoveggio: le corse di sabato 19 marzo

Arcoveggio BolognaSabato 19 marzo l’ippodromo bolognese celebra la Festa del Papà con un pomeriggio ricco di spunti tecnici e sette corse in programma tutte caratterizzate dalla presenza di numerosi partecipanti. La giornata sarà inaugurata da un confronto riservato a cadetti di buona caratura tecnica e si concluderà con un handicap in cui saranno in pista i cavalli di 5 anni e oltre.
Stille di nobiltà caratterizzano la genealogia di Cobra, il favorito della prima corsa, figlio di Rania Lest e del top sire statunitense Muscle Hill ed allievo di Alessandro Gocciadoro, il quale troverà nel progredito atout di Lorenzo Baldi Commander Lake un avversario agguerrito e in Clown Regal un velocista ambizioso, guidato da Marco Stefani per la regia di Erik Bondo. Miglio in rosa nel prosieguo, in pista le esponenti della leva 2019 con Gocciadoro ancora ai vertici del pronostico grazie alla sua Dana Ek, nonostante l’erede del campione Vivid Wise As sia ancora a secco di vittorie, in alternativa Dina Spritz, brillante in qualifica e guidata da Paolo Leoni, la toscana Drifa di Meletro, che il decano dei driver in attività Manlio Capanna affida a Francesco Facci, con Diletta Trio e Damy Fer Bigi a caccia di un piazzamento. Alla terza, gentlemen “a bordo” dei loro portacolori con il giornaliero All About Bi e Michele Bechis imbattibili a percorso netto e l’affiatato duo Roger Op/Canali nei panni degli antagonisti più agguerriti, chance per la scandinava Diva A, con il romano De Caro e per Valentiniano, con il suo proprietario Jacopo Iommi, sorpresa Brigitte, proposta di Enrico Cuglini. Gran folla in pista alla quarta con i tre anni di nuovo in scena preceduti dalla curiosità per l’esordio di Desio, ennesima proposta del team di Noceto capitanato da Alessandro Gocciadoro autore di una qualifica monstre a Milano, Dragonfly di Sole una possibile idea in chiave podio, con il fascino della genealogia e della provenienza transalpina a calamitare le attenzioni anche su Jacobin Normand, debuttante di Andrea Bigliardi nato e cresciuto sui prati dell’Haras de Villepellee. Sfida intergenerazionale alla quinta, due file piene con Bilù Leo e Marco Stefani a sfidare Borussia e Roberto Vecchione, con Bluriver e Belgique Best chiamati a dar fondo al loro repertorio per scollinare dalla seconda fila ed insidiare i due più seguiti, mentre alla sesta, progetti di bis per Carat Of West reduce dal primo successo in carriera e oggi in versione Vp Dell’Annunziata, Cruciale Min e Vecchione i più titolati del gruppo, terza forza Charlize Run Moon, che da Trecate scende in Emilia con propositi di vittoria affidato a Marco Stefani. Alla sesta progetti di bis per Carat Of West reduce dal primo successo in carriera e oggi in versione Vp Dell’Annunziata, Cruciale Min e Vecchione i più titolati del gruppo, terza forza Charlize Run Moon, che da Trecate scende in Emilia con propositi di vittoria. In chiusura l’handicap dedicato ad uno degli eventi più importanti del ciclismo mondiale, la Milano Sanremo che si corre proprio sabato, 17 coppie al via con l’austriaca I Love You Darling in pole nel pronostico sul compagno di nastro Zitrunas mentre Aldebaran Rob è una curiosa proposta di Alessandro Gocciadoro e non va trascurato.
Prossimo appuntamento: Giovedì 24 marzo inizio ore 14.30 – Premio Gianluigi "Gigi" Andreini.

Questa news è stata letta 210 volte dal 18 Marzo 2022